Non toccate la Prestigiacomo: è un buon Ministro e una donna di carattere

Non ci sono piaciuti proprio gli attacchi indirizzati al Ministro Prestigiacomo, rea di aver pianto, dopo un diverbio con il Presidente del Consiglio nel corso di una riunione del Consiglio dei Ministri.
“Non fare la bambina” le ha rimproverato il Premier. Il motivo del contendere?
Le quote rosa.
La Prestigiacomo stava battendosi con caparbietà  per spingere il Consiglio dei Ministri a varare un provvedimento che stabilisse, per legge, l´obbligo per i partiti a candidare una certa percentuale di donne. In Consiglio dei Ministri ci sono stati parecchi pareri sfavorevoli al riguardo, e la Prestigiacomo dopo una strenua lotta, sentitasi tradita ed attaccata è scoppiata in un pianto.
E allora? Qual è il problema?
Una donna non può piangere, soprattutto se sta battendosi per qualcosa di sacrosanto?
Se gli uomini impegnati in politica piangono, sono degli eroi, questa la tesi espressa ieri (12/11/05) sul Corriere della Sera, e se lo fa una donna, è solo una “donnicciola”?
Ma che sciocchezze dite?
E vi rendete conto che questa è una tesi maschilista che legittima il sospetto di quanti, come il sottoscritto, ritengono che il provvedimento sulle quote rosa non lo si voglia solo per ragioni maschilistiche o, peggio, perché gli uomini non vogliono perdere le loro poltrone in Parlamento?
Vi rendete conto che incrementare la presenza femminile in Parlamento, non solo è una cosa giusta e doverosa in sé, ma serve a tutti noi per riformare e svecchiare la politica?
Cosa c´è, tutto vi va bene? La politica nostrana vi piace così?
A noi no, e ogni cosa serva a mutarla noi la sosterremo.
Come continueremo a sostenere la Prestigiacomo, anche contro tutti.
Vada avanti Ministro, lei vola alto e lavora per il Paese.

P.S. rivolto agli amici di centrodestra: ma vi rendete conto che il difendere il diritto delle donne a partecipare alla politica è un tema strategico?
Vi rendete conto che “noi” passiamo per maschilisti retrogradi?
Vi rendete conto che tante donne, che sono la maggioranza della popolazione del nostro Paese, mai ci voteranno per questa impressione che diamo?
Rifletteteci, per favore, e attentamente. Io le prossime elezioni vorrei le vincesse il centrodestra, ma temo che se si continuano ad inanellare errori, come questo sulle quote rose, non ci siano davvero più chanches di vittoria per noi.

Leave a Comment