Francesco Caruso: il parlamentare alla canna

Francesco Caruso foto

Dunque, Francesco Caruso – il ricco latifondista che da qualche mese siede alla Camera dei Deputati – stamane è stato intervistato dal Corrierino (trovate il tutto a pagina 10).° 

E – com´è sua abitudine – ha dichiarato cose molto interessanti.

Parlando infatti di cannabis, ha detto:

Ho cercato in tutti i modi di non perdere il vizio. Ma poi con tutti gli impegni del movimento sono stato un po´ risucchiato. E adesso non mi faccio una canna da..boh. Una vita!“.

Poverino, se non trova il tempo per farsi una canna, figurarsi per farsi una scopata.

Ma il nostro – conscio dell´importanza della sua predicazione – e del fatto che senza la stessa milioni di italiani cadrebbero in crisi di astinenza, ha voluto aggiungere anche altro:

Di canne non muore nessuno. Anzi. Piuttosto voglio lanciare l´allarme sul fatto che il ministro Turco 5 giorni fa ha legalizzato il Ritalin uno psicofarmaco per bambini che viene somministrato per curare una ipotetica vivacità . Invece è acclarato che è una droga potentissima, vietata in tanti Paesi. In confronto la cannabis è una sigaretta che fa ridere“.

Poffarbacco!

Quella pazza della Turco legalizza la somministrazione di droghe pesanti ai bimbi, e noi non ne sapevamo nulla?

Ma poi, il nostro – consapevole del fatto di essere anche una guida spirituale per milioni di concittadini – si fa leader.

E come tutti i leader, definisce la condotta che i suoi seguaci devono adottare:

Per me una canna al giorno toglie il medico di torno“.

E noi a questo gli paghiamo lo stipendio?

° 

3 Responses to "Francesco Caruso: il parlamentare alla canna"

  • prefe says:
  • Cachorro Quente says:
Leave a Comment