Il Predellino: da rivoluzione politica a quotidiano online

Il Predellino evoca l´annuncio berlusconiano della nascita del partito unitario di centrodestra. Da domani, però, indicherà  anche altro: un nuovo quotidiano online, vicino al Popolo della Libertà 

Promotore dell´iniziativa è il deputato forzista Giorgio Stracquadanio, che così descrive il progetto:

Il Predellino non vuole rappresentare una specifica area politico-culturale, ma diventare il luogo di dibattito e approfondimento di tutto il Pdl“.

A differenza di quotidiani on-line e blog nati nell’ambito del Pdl, ‘Il Predellino‘ non vuole esprimere un punto di vista di una specifica area di pensiero: è a disposizione di tutti per le battaglie comuni. Per favorire il processo, io non faccio parte di nessun organo direttivo e redazionale della testata. Il mio ruolo, infatti, sarà  quello di sollecitare i parlamentari, gli eletti nelle Regioni e negli enti locali, gli intellettuali e i giornalisti d’area a confrontarsi apertamente su tutti i temi dell’agenda politica, così da offrire al pubblico il più ampio spettro di idee e riflessioni possibile“.

Il quotidiano, inoltre, verrà  aggiornato due o tre volte al dì, e darà  spazio a molteplici rubriche.

Quella de il Predellino, poi, è un´iniziativa che va letta anche alla luce del progetto di Denis Verdini (coordinatore di Forza Italia):

Vogliamo creare un partito moderno. In passato c’erano le sezioni come luoghi d’incontro e di discussione politica, io penso invece a Internet, Facebook, a siti dove scambiarsi opinioni, inviare al partito suggerimento, proposte. Per chi vuole fare politica, la sezione non sarà  più l’unico punto di riferimento come in passato“.

Speriamo solo non scompaiano del tutto, le sezioni. Internet e i blog, infatti, sono strumenti interessanti per fare politica. Ma da soli non possono bastare.

E´ necessario rimangano in vita “strutture fisiche”, anche perché altrimenti diventa impossibile selezionare una classe dirigente.

Inoltre, le sezioni – o circoli territoriali, o club che dir si voglia – servono anche per dare un imprinting culturale, un inquadramento ideologico, ai militanti e agli stessi dirigenti di partito.

Insomma: va spiegato, ad esempio, che non ci si può dichiarare liberali di mattina, e di pomeriggio vagheggiare il ricorso ai “prezzi amministrati”. Le due cose, come dire, sono incompatibili.

Questa, ed altre “cosette” così, impongono che il Popolo della Libertà  non sia solo Internet.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .


Tags: , , ,

14 Responses to "Il Predellino: da rivoluzione politica a quotidiano online"

  • Fra says:
  • camelot says:
  • Fra says:
  • camelot says:
  • francesco says:
  • camelot says:
  • shadang says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • willy says:
  • Alfredo says:
Leave a Comment