Occupazione: nel quarto trimestre 2008 è diminuita dello 0,2%

Ovviamente non si tratta di sminuire la portata della crisi economica, né di sottovalutare l’impatto ch’essa ha avuto – e continuerà ad avere – sui livelli occupazionali.

Si tratta semplicemente di raccontare, con l’ausilio delle analisi di un economista de LaVoce.info (Pietro Garibaldi), quali effetti essa abbia prodotto sul numero degli occupati in Italia, nel quarto trimestre 2008:

Nel quarto trimestre del 2008, nonostante la frenata del Pil, l’occupazione in Italia è scesa solo dello 0,2 per cento. Sostanziale tenuta anche del lavoro a termine. Sono fatti positivi, ma è decisamente presto per sostenere che la recessione in atto non avrà impatto sui livelli occupazionali. Bisogna aspettare giugno, con i dati del primo trimestre 2009. Che daranno conto dei contratti dei precari scaduti e non rinnovati e del ritardo con cui le aziende si adeguano al calo del Pil. Ma negli ultimi anni non sono mancate le sorprese positive nel nostro mercato del lavoro”.

Il tasso di disoccupazione, quindi, è passato dal 6,7% – registrato nel terzo trimestre 2008 – al 6,9% (del quarto trimestre dello stesso anno).

I posti di lavoro persi, dunque, ammontano a 40.000 (via DestraLab).

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

6 Responses to "Occupazione: nel quarto trimestre 2008 è diminuita dello 0,2%"

  • daffy says:
  • camelot says:
Leave a Comment