Adesso anche Giavazzi, come Boeri, si mette a raccontar balle

C’è solo una categoria peggiore di quella degli economisti-cartomanti: quella degli economisti-cazzari.

E a quanto pare, a far parte di quest’ultima, oggi è stato ammesso anche l’insigne professor Francesco Giavazzi. Il quale, sulle pagine del Corriere della Sera, ha scritto:

“Le previsioni per l’economia italiana pubblicate il 4 maggio da Bruxelles indicano una caduta dell’occupazione del 3,3% quest’anno e dello 0,6% nel 2010. Il tasso di disoccupazione, oggi poco sopra il 7%, sale all’8,8 alla fine di quest’anno, al 9,4 nel 2010. L’aumento della disoccupazione è più elevato che in Francia e Germania”.

Ecco, peccato che sempre il Corriere della Sera, in data 15 maggio 2009, abbia pubblicato un articolo dal titolo “Deficit tedesco record dal Dopoguerra, al cui interno era presente anche la seguente tabella:

Disoccupazione in Germania

Com’è facile appurare, Giavazzi ha detto una sciocchezza, o meglio: una menzogna. In Germania, infatti, nel 2009 è attesa una disoccupazione pari all’8,9%, che salirà – nel 2010 – al 10,7%. Dunque ad un livello ben superiore a quello previsto per l’Italia.

Situazione analoga è attesa per la Francia. Dove le taux de chômage (il tasso di disoccupazione) – come c’informa le Monde – avrà tale andamento:

“Le taux de chômage devrait ainsi passer de 7,8 % en 2008 à 9,6 % en 2009 et 10,7 % en 2010, selon les prévisions de la Commission”.

Anche per la Francia, dunque, Bruxelles stima un andamento della disoccupazione ben peggiore di quello del Belpaese.

Devo aggiungere altro?

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

15 Responses to "Adesso anche Giavazzi, come Boeri, si mette a raccontar balle"

  • Polìscor says:
  • camelot says:
  • knulp says:
  • camelot says:
  • ruys says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • ruys says:
  • camelot says:
  • ruys says:
  • camelot says:
Leave a Comment