Napolitano redarguisce la Repubblica: smetta di usare metodi fascisti contro Berlusconi, e non infanghi l’immagine internazionale dell’Italia

napolitano la repubblica

Il Presidente della Repubblica:

Sarebbe giusto, di qui al G8, data la delicatezza di questo grosso appuntamento internazionale, avere una tregua nelle polemiche”.

Io capisco le ragioni dell’informazione e della politica, ma il mio augurio ed il mio auspicio in questo momento sono di una tregua nelle polemiche”.

Ovviamente, gli squadristi di largo Fochetti se ne fotteranno altamente del monito di Napolitano: son fascisti, perché mai dovrebbero preoccuparsi dell’interesse dell’Italia?

L’unico motivo che potrebbe indurli a riporre il manganello e l’olio di ricino, è il fatto che l’inchiesta di Bari – che si struttura in diversi filoni d’indagine – stia arrivando a qualche conclusione: oggi è finita nei guai una manager dell’Asl barese, “organica” al Partito democratico; nei prossimi giorni, invece, a quanto si narra, dovrebbero finire in galera alcuni esponenti locali del partito.

Questo, potrebbe consigliare ai fascisti de la Repubblica, il silenzio: la necessità di occultare gli intrallazzi (presunti) di alcuni esponenti pugliesi del Pd.

Non certo le parole del Capo dello Stato, che per loro – picchiatori in servizio permanente effettivo – valgono meno di niente.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , , ,

42 Responses to "Napolitano redarguisce la Repubblica: smetta di usare metodi fascisti contro Berlusconi, e non infanghi l’immagine internazionale dell’Italia"

Leave a Comment