Consulta: stop alla magistratura politicizzata (stop a Magistratura Democratica)

Un magistrato non solo deve essere imparziale, ma deve anche apparire tale. Se imparziale non appare, infatti, è difficile immaginare lo sia nell’esercizio delle sue funzioni.

Di un magistrato dovremmo conoscere solo le sentenze, e null’altro. Non dovremmo avere informazioni sulle sue convinzioni politiche.

Queste considerazioni dovrebbero essere condivise da tutti. Innanzitutto da chi appartiene all’Ordine giudiziario.

Eppure, troppo spesso, capita che numerosi togati agiscano come veri e propri agit-prop. Come militanti di partito. Come parte integrante di uno schieramento politico.

Il che è inammissibile: ai magistrati spetta unicamente l’esercizio della funzione giurisdizionale. Sono chiamati a far rispettare le leggi. Leggi che, tra l’altro, non possono nemmeno sindacare nel merito. Visto che sono chiamati ad applicarle, e non a scriverle: per quest’ultimo compito, infatti, esiste il Parlamento. Demandato a ciò dal popolo sovrano, in ossequio al dettato della Carta.

Si chiama: separazione dei poteri.

Un concetto che probabilmente sfugge – ad esempio – al togato di Magistratura Democratica, Nicola Quatrano. Il quale, partecipando ad un’assemblea della Cgil (sic!), giusto qualche giorno fa, a proposito della legge che ha introdotto il reato di immigrazione clandestina, ha dichiarato quanto segue:

Il cuore di questo atto è il mercato dello sfruttamento di chi è povero: per combattere questa legge si dovrà attuare la disobbedienza civile”.

Un magistrato che invita a non rispettare una legge, neanche fosse un no-global qualsiasi?

Come se non bastasse, qualche giorno dopo, ha anche aggiunto:

A Norimberga i gerarchi nazisti dicevano di obbedire a una legge. Ma quando questa è ingiusta si può essere obiettori di coscienza”.

Ho capito bene? Ha tentato di fare un paragone, sia pur velatamente, tra il reato d’immigrazione clandestina e le leggi razziali naziste (neanche fosse un Franceschini qualsiasi)?

Per fortuna c’è la Corte Costituzionale. Che, giusto due giorni fa, ha depositato una sentenza di enorme valore democratico e liberale, che eviterà si verifichino ancora cose del genere. Eccone il contenuto:

I magistrati, per dettato costituzionale (artt. 101, secondo comma, e 104, primo comma, Cost.), debbono essere imparziali e indipendenti e tali valori vanno tutelati non solo con specifico riferimento al concreto esercizio delle funzioni giudiziarie, ma anche come regola deontologica da osservarsi in ogni comportamento al fine di evitare che possa fondatamente dubitarsi della loro indipendenza ed imparzialità”.

Costituisce illecito disciplinare non solo l’iscrizione, ma anche «la partecipazione sistematica e continuativa a partiti politici»: accanto al dato formale dell’iscrizione, pertanto, rileva, ed è parimenti precluso al magistrato, l’organico schieramento con una delle parti politiche in gioco, essendo anch’esso suscettibile, al pari dell’iscrizione, di condizionare l’esercizio indipendente ed imparziale delle funzioni e di comprometterne l’immagine (…). Nel disegno costituzionale, l’estraneità del magistrato alla politica dei partiti e dei suoi metodi è un valore di particolare rilievo e mira a salvaguardare l’indipendente ed imparziale esercizio delle funzioni giudiziarie, dovendo il cittadino essere rassicurato sul fatto che l’attività del magistrato, sia esso giudice o pubblico ministero, non sia guidata dal desiderio di far prevalere una parte politica”.

L’introduzione del divieto si correla ad un dovere di imparzialità e questo grava sul magistrato, coinvolgendo anche il suo operare da semplice cittadino, in ogni momento della sua vita professionale, anche quando egli sia stato, temporaneamente, collocato fuori ruolo per lo svolgimento di un compito tecnico”.

Una sentenza mirabile.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , , , ,

17 Responses to "Consulta: stop alla magistratura politicizzata (stop a Magistratura Democratica)"

  • camelot says:
  • epicureo99 says:
  • moralista says:
  • bruno says:
  • prefe says:
  • rosa marrasl says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • moralista says:
  • prefe says:
Leave a Comment