Mafia, ne abbiamo arrestato un altro

La Mafia, mai come in questo momento, rimpiange i bei tempi in cui al governo, anziché la destra, c’erano i Prodi, i Bersani e, soprattutto, i Di Pietro.

Rimpiange quei tempi, perché all’epoca i suoi affiliati vivevano serenamente: nessuno dava loro la caccia, ed essi potevano delinquere in tutta tranquillità.

Ora non più: l’Era Viola è finita, e al suo posto è subentrata quella del Cinghiale Bianco (o Shrî-Shwêta-Varâha-Kalpa).

Sicché non può stupire che dopo l’arresto – avvenuto tre giorni fa, e visibile nel secondo video – del numero due di Cosa Nostra, Giovanni Nicchi (e il fermo del narcotrafficante Gaetano Fidanzati), lo Stato, ieri, sia riuscito a garantire l’incarcerazione di un altro boss mafioso: Salvatore Caruso, reggente del clan catanese Cappello.

I numeri, d’altra parte, parlano chiaro; e i fatti, come noto, sono argomenti testardi.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , , ,

63 Responses to "Mafia, ne abbiamo arrestato un altro"

  • gigi says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • gigi says:
  • camelot says:
  • gigi says:
  • camelot says:
  • gigi says:
  • camelot says:
  • gigi says:
Leave a Comment