“Caro Ruini e caro Ratzinger non pensate di fare un’Opa e una scalata sulla società e sulla politica italiana. Via il Concordato, anche in nome della libertà religiosa. Via l’8 per mille. Basta!”

Io ho tre messaggi, il primo messaggio è per Joseph Ratzinger e Camillo Ruini: in queste settimane la politica italiana ha parlato solo delle Opa e delle scalate. Caro Ruini e caro Ratzinger non pensate di fare un’Opa e una scalata sulla società e sulla politica italiana. Via il Concordato, anche in nome della libertà religiosa. Via l’8 per mille. Basta! Duemila miliardi annui di 8 per mille, per ingerirsi, per impicciarsi, per fare campagna elettorale contro i nostri. E lo dico a questi due uomini: ma siete sicuri che con la vostra omofobia, la vostra sessuofobia, siete sicuri che non state rovinando la vita anche a tanti credenti? Anche a tante persone che stanno molto vicine a voi? In attesa dell’inferno di nostra vita, gli state creando l’inferno qua. Avete detto che questa manifestazione è una provocazione. Ci sono solo due cose provocatorie: la prima, è che ci siano milioni di uomini e di donne italiani privi dei loro diritti civili; e la seconda, è che uno stato straniero, com’è lo stato Città del Vaticano, voglia stabilire quali leggi si possono fare e quali no.

Secondo messaggio; è per il centrodestra: noi ringraziamo le forze politiche di centrodestra che sono venute qua e, se ci sono, anche gli elettori di centrodestra che sono venuti qua. Ma mandiamo un messaggio ai leader del centrodestra: vi siete chiamati Casa delle Libertà, ma vi è rimasta solo la libertà vigilata. Siete tutti divorziati e siete contro il divorzio. Dite che volete la famiglia, e avete almeno due famiglie a testa. Volete mandare in carcere i ragazzi per 6-7 spinelli, e poi se viene un cane-poliziotto a Montecitorio si arrende il cane.

Terzo messaggio per il centrosinistra. Romano Prodi ha detto che è amareggiato. Io credo che siano amareggiati le donne e gli uomini che si trovano privi di diritti civili che ci sono in tutta Europa, tranne Italia, Irlanda e Grecia. So che Prodi ha detto parole importanti, nei mesi passati, e sarà un alleato in questa battaglia. Ma io voglio dire anche a lui e all’Unione che vedo troppi Giovanardi di centrosinistra. Lo dico a Clemente Mastella. Lo dico a Francesco Rutelli. Dovremmo recuperare una fotografia di Francesco Rutelli, capogruppo Radicale alla Camera, nell’84, nei mesi del Concordato: si affacciò da quella finestra e appese una bandiera vaticana; come a dire che quel Parlamento stava diventando vaticano. Adesso mi sorge il dubbio che non era una protesta. Era una proposta e un auspicio! E allora basta. Adesso c’è chi vorrebbe anche svuotare i Pacs. Noi diciamo no! Ci vuole una registrazione; ci vogliono tutti i diritti previsti dalla proposta di legge della quale stiamo parlando; e ci vuole un riconoscimento pubblico, non basta un contratto privatistico che poi può essere impugnato dagli altri. Noi vinceremo, e fin quando non avremo vinto questa battaglia, la proseguiremo tutti assieme”.

Avrà cambiato idea? Anche lui?

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

20 Responses to "“Caro Ruini e caro Ratzinger non pensate di fare un’Opa e una scalata sulla società e sulla politica italiana. Via il Concordato, anche in nome della libertà religiosa. Via l’8 per mille. Basta!”"

  • dissenso says:
  • camelot says:
  • daniele burzichelli says:
  • Simone82 says:
  • phonix says:
  • Mario says:
  • Andrea says:
  • camelot says:
  • Lele says:
  • Lele says:
  • Simone82 says:
  • ~jm says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Cachorro Quente says:
  • bruno says:
  • camelot says:
Leave a Comment