Travaglio, rinuncia alla prescrizione e fatti processare. Altrimenti resterai a vita un diffamatore prescritto

La Platinette di Annozero, Maicol Travaglio – la voce suadente, la boccuccia a culo di gallina e le chiappette strette strette à la Michel Serrault -, ieri è stata spassosissima. Anche più del solito.

La Nostra, infatti, al termine del suo consueto monologo del giovedì sera, rivolta – tanto per cambiare – all’indirizzo del Cavaliere, questa volta ha fatto, come usa dire in psicanalisi, una proiezione. In buona sostanza, ha detto: Berlusconi rinunci alla norma sulla “prescrizione breve” e si faccia processare per il caso Mills. Se poi dovesse subentrare la prescrizione (cosa certa) dopo un’eventuale condanna di primo grado, rinunci anche alla stessa per dimostrare fino in fondo la propria estraneità ai fatti che gli vengono addebitati, e dunque la propria innocenza.

A quel punto, noi siamo scoppiati a ridere. Ma come, ci siamo detti, proprio la Wanna Marchi de Il Fatto Quotidiano usa tali argomenti?

Lei che è stata condannata in primo e secondo grado per diffamazione – in quanto in un suo articolo ha riportato, dopo averlo deliberatamente manipolato onde stravolgerne il senso e poter calunniare Cesare Previti, il contenuto di alcuni verbali -, e si è salvata (da una condanna definitiva) sol perché nel frattempo è subentrata la prescrizione cui avrebbe potuto rinunciare ex articolo 157 del codice penale (“La prescrizione è sempre espressamente rinunciabile dall‘imputato“)? Lei che, solo per non aver rinunciato alla prescrizione, oggi può continuare a dirsi incensurata e ad avere la fedina penale immacolata?

Ma scherziamo? Jack lo squartatore che fa la morale ad Al Capone? Cicciolina che dà di zoccola ad Eva Henger?

Maicol Travaglio, essendo un diffamatore prescritto, non ha titoli morali per proferire verbo su questioni del genere.

Rinunci alla prescrizione; si faccia processare e dimostri la propria innocenza, se gli è possibile; e poi, eventualmente, ne riparliamo.

«La circostanza relativa alla presenza dell’onorevole Previti in un contesto di affari illeciti è stata inserita nell’articolo mediante un accostamento indubbiamente insinuanteè evidente che l’omissione del contenuto integrale della frase di Riccio, riportata solo parzialmente nell’articolo, ne ha stravolto il significato. Travaglio ha fornito una distorta rappresentazione del fattoal precipuo scopo di insinuare sospetti sull’effettivo ruolo svolto da Previti». «Le modalità di confezionamento dell’articolo risultano sintomatiche della sussistenza, in capo all’autore, di una precisa consapevolezza dell’attitudine offensiva della condotta e della sua concreta idoneità lesiva della reputazione» (motivazioni della sentenza di condanna di primo grado).

«La sentenza impugnata deve essere confermata nel merito in quanto ottimamente motivata, con piena aderenza alle risultanze processuali… con giuste e corrette considerazioni in diritto; il tutto da intendersi qui riportato, senza inutili ripetizioni, come parte integrante della presente motivazione. È appena il caso di ribadire la portata diffamatoria nei confronti dell’on. Previti… Bastava omettere la frase “in quell’occasione presso lo studio dell’avv. Taormina era presente anche l’onorevole Previti” per evitare qualunque diffamazione, senza togliere alcunché alla notizia… Proprio l’averlo inutilmente nominato, e l’aver totalmente omesso la specifica precisazione circa l’assenza fatta dal teste, è prova del dolo da parte del Travaglio» (motivazioni della sentenza di condanna del giudice d’Appello).



Tags: , , , , ,

48 Responses to "Travaglio, rinuncia alla prescrizione e fatti processare. Altrimenti resterai a vita un diffamatore prescritto"

  • Joker says:
  • camelot says:
  • Joker says:
  • camelot says:
  • Daniele says:
  • Andrea says:
  • Andrea says:
  • giovanni says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Luca says:
  • camelot says:
  • Luca says:
  • camelot says:
  • Daniele says:
  • camelot says:
  • Daniele says:
  • camelot says:
  • libero pensatore says:
  • pavelinux says:
  • Andrea says:
  • Andrea says:
  • Carlo-Andrea says:
  • Roberto says:
  • Franco says:
  • Carlo-Andrea says:
  • Marco Paperini says:
  • camelot says:
  • Andrea says:
  • Marco Paperini says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Marco Paperini says:
  • Andrea says:
  • camelot says:
  • Lorenzo says:
  • camelot says:
  • Lorenzo says:
  • camelot says:
  • Lorenzo says:
  • Marco Paperini says:
  • camelot says:
  • EFISIO says:
Leave a Comment