Cgia: dal 2000 al 2009 la spesa delle Regioni è cresciuta del 75%

Da anni, Sindaci, Presidenti di Provincia e Regione contestano i tagli ai trasferimenti loro destinati. E, puntualmente, sottolineano come, per effetto degli stessi, essi non potranno erogare servizi essenziali alla popolazione. Accade anche in questi giorni.

Ma veramente gli Enti locali, a cominciare dalle Regioni, hanno subito, negli ultimi anni, tagli draconiani? Assolutamente no.

Per appurarlo è sufficiente prendere in considerazione uno studio elaborato dalla Cgia di Mestre; dal quale emerge come la spesa delle Regioni, dal 2000 al 2009, sia cresciuta in media del 75% (con punte del 143,7, come in Umbria), a fronte di un aumento dell’inflazione del 22,1. In valore assoluto, essa è passata da 119,3 a 209 miliardi di euro.

Dinamica della spesa per Regione

Valori in milioni di euro (bilanci di previsione)

2000 2009 Var. ass.
2009-
2000
Var. %
2009-
2000
Spesa 2009
euro
procapite
Umbria 1.310 3.193 +1.883 +143,7 3.571
Emilia Romagna 7.310 17.567 +10.257 +140,3 4.050
Sicilia 13.131 29.635 +16.504 +125,7 5.883
Basilicata 1.646 3.544 +1.898 +115,2 6.001
Piemonte 6.373 12.221 +5.848 +91,8 2.757
Toscana 5.678 10.480 +4.802 +84,6 2.826
Puglia 5.320 9.817 +4.497 +84,5 2.406
Friuli-Venezia Giulia 3.879 7.006 +3.127 +80,6 5.692
Lazio 11.720 20.377 +8.657 +73,9 3.621
Calabria 5.938 9.597 +3.659 +61,6 4.778
Lombardia 13.279 21.362 +8.083 +60,9 2.193
Sardegna 4.741 7.541 +2.800 +59,1 4.513
Liguria 3.461 5.407 +1.946 +56,2 3.348
Abruzzo 2.928 4.560 +1.632 +55,7 3.417
Valle d’Aosta 1.089 1.675 +586 +53,8 13.182
P.A. Bolzano 3.328 4.995 +1.667 +50,1 10.013
Molise 907 1.343 +436 +48,1 4.186
Marche 2.694 3.976 +1.282 +47,6 2.533
P.A. Trento 3.073 4.400 +1.327 +43,2 8.465
Veneto 9.257 13.040 +3.783 +40,9 2.669
Campania 12.336 17.313 +4.977 +40,3 2.978
Regioni Ordinarie 90.157 153.797 +63.640 +70,6 3.018
Regioni Speciali 29.240 55.252 +26.012 +89,0 6.081
TOTALE REGIONI 119.398 209.048 +89.650 +75,1 3.482
Inflazione nel periodo +22,1

Elaborazione Ufficio Studi CGIA Mestre su dati Issirfa-Cnr

Di seguito ulteriori dettagli riguardanti l’andamento della spesa regionale in ogni singolo comparto.

Dinamica della spesa delle Regioni per funzione

Valori in milioni di euro (bilanci di previsione)

2000 2009 Var. ass.
2009-
2000
Var. %
2009-
2000
Amministrazione generale 3.418 5.319 +1.901 +55,6
Istruzione e formazione 3.041 5.545 +2.504 +82,3
Assistenza sociale 1.473 4.402 +2.929 +198,9
Sanità 52.521 91.169 +38.648 +73,6
Sviluppo economico 5.237 6.099 +862 +16,5
Trasporti 6.627 10.205 +3.578 +54,0
Territorio 4.407 6.338 +1.931 +43,8
Edilizia abitativa 2.592 2.254 -338 -13,0
Oneri non attribuibili 10.841 22.466 +11.625 +107,2
Regioni a statuto ordinario 90.157 153.797 +63.640 +70,6
Amministrazione generale 3.814 7.199 +3.385 +88,8
Istruzione e formazione 2.007 3.893 +1.886 +94,0
Assistenza sociale 873 2.303 +1.430 +163,8
Sanità 9.243 16.506 +7.263 +78,6
Sviluppo economico 2.508 4.012 +1.504 +60,0
Trasporti 1.131 2.097 +966 +85,4
Territorio 1.009 1.518 +509 +50,5
Edilizia abitativa 859 572 -287 -33,4
Oneri non attribuibili 7.797 17.155 +9.358 +120,0
Regioni a statuto speciale 29.240 55.252 +26.012 +89,0
Amministrazione generale 7.232 12.520 +5.288 +73,1
Istruzione e formazione 5.048 9.436 +4.388 +86,9
Assistenza sociale 2.346 6.705 +4.359 +185,8
Sanità 61.765 107.676 +45.911 +74,3
Sviluppo economico 7.745 10.106 +2.361 +30,5
Trasporti 7.758 12.302 +4.544 +58,6
Territorio 5.416 7.855 +2.439 +45,0
Edilizia abitativa 3.451 2.825 -626 -18,1
Oneri non attribuibili 18.638 39.621 +20.983 +112,6
Totale Regioni 119.398 209.048 +89.650 +75,1
Inflazione nel periodo +22,1

Elaborazione Ufficio Studi CGIA Mestre su dati Issirfa-Cnr

Per ragioni di completezza, inoltre, va rilevato, come fa il Segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, che: «L’aumento delle spese regionali è dovuto anche all’attribuzione in capo alle Regioni di nuovi poteri su tematiche quali l’industria, il commercio, le politiche del lavoro, il turismo ecc. Ma non possiamo nascondere che alcune Regioni, tipo quelle a Statuto Speciale, presentano livelli di spesa che solo in parte sono coperte dalle entrate proprie. Ciò vuol dire che la specificità di alcuni territori è stata in gran parte garantita dallo sforzo fiscale fatto dai contribuenti delle realtà a Statuto ordinario».

In ogni caso, a giudicare da questi numeri, le Regioni non se la passano affatto male. Checché ne dicano taluni.



Tags: , ,

Leave a Comment