«I soldi illeciti sono sempre serviti per finanziare il Pci e i Ds. E l’hanno sempre saputo tutti»

Claudio Velardi, già dirigente del Pci e poi consulente di Massimo D’Alema quando questi sedeva a Palazzo Chigi:

«I soldi – pur arrivati in maniera illecita – sono sempre serviti per finanziare i partiti, dal Pci ai Ds. Non è mica una novità. E lo sanno e l’hanno saputo sempre tutti, Togliatti e Berlinguer, come D’Alema e Fassino».

D’Alema, questo è poco ma sicuro, lo sa meglio di chiunque altro.

Francesco Cavallari, già corruttore di Baffino:

«Io consegnai personalmente a D’Alema 20 milioni in contanti in una busta bianca durante una cena a casa mia. Ma non finì lì. In altre due occasioni gli diedi due finanziamenti illeciti da 15 milioni che gli portai al consiglio regionale. Successivamente gli feci avere altre due tranche sempre da 15: in tutto 80 milioni di lire».

Ma nell’inchiesta si è sempre parlato solo di 20 milioni (sottolinea il giornalista).

«Nell’agenda inizialmente annotai il nome “D’Alema“ poi, vista la cresciuta confidenza, lo indicai coma “Massimo”. Maritati non mi ha creduto».

Concetta Russi, all’epoca dei fatti (1995) giudice delle indagini preliminari (archiviò l’inchiesta a carico di D’Alema per decorrenza dei termini di prescrizione):

«Uno degli episodi di illecito finanziamento riferiti, e cioè la corresponsione di un contributo di 20 milioni in favore del Pci, ha trovato sostanziale conferma, pur nella diversità di alcuni elementi marginali, nella leale dichiarazione dell’onorevole D’Alema, all’epoca dei fatti segretario regionale del Pci. Con riferimento all’episodio riguardante l’illecito finanziamento al Pci, l’onorevole D’Alema non ha escluso che la somma versata dal Cavallari fosse stata proprio dell’importo da quest’ultimo indicato».

Ecco, la domanda è una sola: visto che di recente il Pd ha sospeso Penati, perché non fa la stessa cosa con D’Alema che, anni addietro, ha confessato d’aver percepito un finanziamento illecito per il Pci pugliese?

Attendiamo una risposta. Possibilmente, ancor prima che da Bersani, da Matteo Renzi, Pippo Civati e Debora Serracchiani.

Vorrano mica fare la figura dei cialtroni?



Tags: , , , , , , ,

7 Responses to "«I soldi illeciti sono sempre serviti per finanziare il Pci e i Ds. E l’hanno sempre saputo tutti»"

  • Luca says:
  • camelot says:
  • valerio says:
  • valerio says:
  • camelot says:
Leave a Comment