Il carico fiscale complessivo gravante sulle nostre imprese è il più alto della zona Euro

Le cifre sono frutto di uno studio, assai articolato, elaborato dalla Banca Mondiale e da PricewaterhouseCoopers; e le ha divulgate, un paio di giorni fa, il quotidiano francese Le Figaro. Che, nel presentarle, non ha mancato di prenderci per i fondelli (o quasi):

«Nell’area Euro, solo l’Italia è ancora meno attrattiva della Francia per le imprese, con un’imposizione globale del 68,3%. In Germania, essa è del 46,8%, e del 35,5% nel Regno Unito» («Au sein de la zone euro, seule l’Italie est encore moins séduisante que la France pour les entreprises, avec une imposition globale de 68,3%. En Allemagne, il est de 46,8%, et de 35,5% au Royaume-Uni»).

A voi il grafico e le cifre.

Naturalmente, e per dirla à la Fassina e à la Vendola, deve essere tutta colpa del famoso iper-liberismo italico. Altroché.

P.S. Tra oggi (sabato) e domani, causa spostamento su un nuovo server, il blog potrebbe non essere raggiungibile. Me ne scuso in anticipo.



Tags: ,

21 Responses to "Il carico fiscale complessivo gravante sulle nostre imprese è il più alto della zona Euro"

  • enly says:
  • camelot says:
  • Massimo says:
  • camelot says:
  • Giovanni says:
  • camelot says:
  • enly says:
  • camelot says:
  • enly says:
  • Massimo says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • paolo says:
  • paolo says:
  • Leo Vadala says:
  • camelot says:
  • camelot says:
Leave a Comment