Ai grillini non piace il fascismo. Quando mai

Roberta Lombardi, neo capogruppo alla Camera per il Movimento 5 Stelle, sul proprio blog (il 12 gennaio 2013):

«Se parliamo delle ideologie, penso all’episodio recente di “Grillo che apre a Casapound”. Prima questione: qualcuno mi dice, finchè esistono loro il fascismo non sarà morto, quindi non mi dire che questa ideologia non rappresenta una minaccia presente. Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello stato e la tutela della famiglia. Quindi come si vede Casapound non è il fascismo ma una parte del fascismo. E quindi solo in parte riconducibile ad esso (…). Non sono i fascisti o i comunisti che ci hanno impoverito, tolto i diritti, precarizzato l’esistenza, reso un incubo il pensiero del futuro».

E Bersani vorrebbe interloquire, e magari formare un governo, con persone del genere?

Ps. Se conoscete l’inglese, vi consiglio la lettura di questo articolo, dal titolo Beppe Grillo: Italy’s new Mussolini, apparso sul quotidiano britannico The Spectator (e da cui è tratta l’immagine pubblicata in questo post).



Tags: , , , ,

11 Responses to "Ai grillini non piace il fascismo. Quando mai"

  • Leo Vadala says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Leo Vadala says:
  • Sergio says:
  • camelot says:
  • camelot says:
Leave a Comment