Tag Archive

Viva la privatizzazione dell’acqua! Chi l’ha detto? Scoprilo su Rieducational Channel

Published on maggio 27, 2011 By camelot

Carlo Stagnaro, su Chicago Blog: “”La legge mi dà la possibilità di intervenire ed io sono pronto ad attuare i poteri sostitutivi nei confronti di quelle Regioni, e sono la maggior parte, che non hanno ancora individuato gli ambiti territoriali ottimali per la gestione, il controllo e la razionalizzazione delle risorse idriche”. Dopo il virgolettato […]

Di Pietro candida l’ennesimo inquisito (e cazzaro): Luigi De Magistris

Published on marzo 16, 2011 By camelot

Fate ciò che dico e non ciò che faccio: questo il motto seguito da ogni esponente dell’Italia degli Afrori. Si prenda Tonino, il Ducetto di Montenero di Bisaccia. Di giorno ha l’abitudine di scagliarsi contro Berlusconi, usando tali argomenti: “È un piduista, fascista, inquisito e mafioso”; al calar delle tenebre, invece, ai piduisti, ai fascisti, […]

Antonio Di Pietro Dance

Published on settembre 13, 2010 By camelot

Di Pietro, l’impunito

Published on giugno 23, 2010 By camelot

Antonio Di Pietro è probabilmente l’unico politico dell’Occidente evoluto cui venga accordata una sorta di protezione totale, dai mainstream media: è indiscutibilmente un fascista; mostra senza alcun timore forme di aperta ostilità nei confronti della democrazia liberale; a chiacchiere difende la Carta salvo vilipendere, ogniqualvolta gli risulti conveniente, le Istituzioni da essa riconosciute (si pensi […]

Di Pietro indagato per truffa

Published on giugno 21, 2010 By camelot

Antonio Di Pietro avrebbe gestito in maniera truffaldina i rimborsi elettorali delle Europee del 2004. Per questo motivo, e a seguito di una denuncia presentata da Elio Veltri, la Procura di Roma lo ha iscritto nel registro degli indagati. Naturalmente, il leader dell’Italia dei Valori è innocente fino a prova del contrario. Leggi altre news […]

Quando Di Pietro voleva il bavaglio

Published on giugno 16, 2010 By camelot

Antonio Di Pietro, lo abbiamo raccontato più e più volte, cambia opinione politica, su qualsivoglia questione, a seconda della convenienza del momento. In tema d’intercettazioni, ad esempio, nell’Anno Domini 1996 aveva una posizione ben diversa da quella attuale: “In questo clima di asfissiante ricerca dello scoop, della notizia clamorosa da sbattere in prima pagina, ogni […]

Tonino, come al solito, frega gli elettori: Vincenzo De Luca è già stato condannato in primo grado a 4 mesi di reclusione

Published on febbraio 23, 2010 By camelot

E’ che Di Pietro è fatto così; è un ciarlatano: “Il patto è chiaro. Se De Luca è condannato si dimette”. “Dal punto di vista legale è innocente fino a fine processo”. “Dal punto di vista politico, e questo non è giustizialismo a vanvera, gli chiederei di dimettersi subito dopo una eventuale condanna”. Questo dichiarava […]

Salvatore Borsellino: “Di Pietro m’ha ingannato, non ha saputo rinunciare ai voti clientelari. Il suo partito è come gli altri”

Published on febbraio 18, 2010 By camelot

Il movimento neofascista Italia dei Valori, anche noto come Italia dei faccendieri o Italia dei collusi con la Camorra, perde pezzi: Salvatore Borsellino, infatti, dice addio a Di Pietro & C.: “Sono profondamente deluso dalla scelta di Antonio Di Pietro di appoggiare De Luca in Campania allineandosi alle posizioni del PD e della scelta effettuata […]

Di Pietro e l’assegno da 50.000 dollari

Published on febbraio 5, 2010 By camelot

Quelli del Corriere della Sera non riuscirebbero a fare uno scoop nemmeno per errore. Sicché non stupisce che oggi abbiano pubblicato un articoletto che non è altro che una scopiazzatura, e alquanto modesta, dei “pezzi” scritti da Gianluigi Nuzzi, l’autore di Vaticano Spa, per Libero. Ma veniamo al dunque. Tutto ciò che in questi giorni […]

Tonino, rispondi: che rapporti hai avuto con i Servizi segreti?

Published on febbraio 4, 2010 By camelot

Dei rapporti intrattenuti da Di Pietro con i Servizi Segreti abbiamo parlato ampiamente in questo post, prima che venissero diffuse le foto che lo ritraggono a cena coll’allora numero tre del Sisde, Bruno Contrada (arrestato nove giorni dopo quell’incontro, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa). Qui, oggi, ci si limiterà a riportare alcune […]