Tag Archive

Quali effetti produce una politica economica liberal-conservatrice, liberista? Presto detto

Published on Gennaio 5, 2014 By camelot

«Nel triennio 2011-2013 il Regno Unito ha ridotto la spesa pubblica di 13,8 miliardi di sterline (16,6 miliardi di euro) e aumentato le imposte di solo un miliardo (1,2 in euro). Con quali risultati? La disoccupazione ha cominciato a scendere: 7,6% nel novembre 2013, il valore più basso da tre anni in qua. E non […]

God Save David Cameron (ovvero: altro che i fascistelli e i sedicenti liberisti nostrani)

Published on Giugno 23, 2012 By camelot

I capi di stato e di governo europei si preparano a dare il via libera alla Tobin Tax. Una tassa che, nelle intenzioni dei proponenti, rendendo più onerose le transazioni finanziarie dovrebbe mettere a freno la cosiddetta speculazione, e, per questo tramite, salvare le economie “reali” del Vecchio Continente.

Alfano, Bersani, Casini e Fini c’ammazzano di tasse perché socialisti. Cameron, invece, agli inglesi le taglia perché liberal-conservatore

Published on Aprile 17, 2012 By camelot

Mentre in Italia c’è chi, per ridurre l’evasione fiscale, propone, come la Gabanelli o Bersani, misure liberticide ed autoritarie quali l’abolizione del contante o l’abbassamento a 100 euro della soglia di tracciabilità dei pagamenti, nel Regno Unito, invece, c’è chi, per raggiungere il medesimo risultato, fa cose democratiche e liberali; e, per di più, e […]

Non lo dite a Quagliariello, Giovanardi, Roccella, Formigoni, Sacconi e Gasparri

Published on Ottobre 11, 2011 By camelot

“E a chi ha delle riserve, io dico: sì, si tratta di uguaglianza, ma è anche qualcos’altro: l’impegno. I conservatori credono nei legami, che la società sia più forte quando c’impegniamo a vicenda e ci sosteniamo l’un l’altro. Quindi io non appoggio il matrimonio gay a dispetto del mio essere conservatore. Lo faccio proprio perché […]

Popolarismo europeo non fa rima con fondamentalismo religioso, ma con unioni civili (anche gay) e divorzio breve

Published on Settembre 5, 2011 By camelot

Come abbiamo già raccontato mesi fa, ed in varie occasioni, i mammasantissima del Popolo della Libertà “sono convinti che il partito, così come è oggi, fortemente incentrato sul carisma personale di Berlusconi, non sopravviverà al ritiro politico di quest‘ultimo. Per questo ritengono necessario sottoporlo, ed in tempi brevi, ad un profondo restyling che ne ridisegni […]

Marcello Veneziani, braccia sottratte all’agricoltura

Published on Aprile 20, 2010 By camelot

Leggere, studiare, archiviare, memorizzare: queste sono le regole cui dovrebbe attenersi un giornalista, onde essere preparato, raccontare cose corrispondenti al vero ed evitare di formulare opinioni non basate sui fatti. Naturalmente, il rispetto delle suddette regole richiede impegno; e ciò spiega come mai esse siano sovente ignorate: ad esempio da Marcello Veneziani, il sedicente intellettuale […]

A rischio la vittoria di David Cameron

Published on Marzo 2, 2010 By camelot

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco. I conservatori inglesi, dati fino a poco tempo fa come favoriti, potrebbero non riuscire ad aggiudicarsi la vittoria alle prossime elezioni politiche del 3 giugno. Secondo un recente sondaggio elaborato da YouGov, infatti, in questo momento il Labour sarebbe in rimonta, accreditato di un 35% contro […]

Quelli che…Fini è un “compagno”

Published on Ottobre 22, 2009 By camelot

“The Tory Reform Group works to promote the values of One Nation Conservatism. That is, a modern, progressive Conservatism that strives for economic efficiency and social justice; a Conservatism that supports equality, diversity and civil liberties” (TRG). “The TRG has contributed greatly to the Conservative Party over the last 30 years and is central to […]

David Cameron pronto a lasciare il Ppe

Published on Maggio 12, 2009 By camelot

A quanto pare, David Cameron – il leader dei conservatori inglesi – sarebbe intenzionato a far confluire i Tory in un nuovo gruppo all‘Europarlamento. Le ragioni della sua scelta, risiederebbero nell’eccessivo “euro-entusiasmo” riscontrabile tra le fila del Ppe, al cui interno oggi militano gli eredi della Thatcher. C’è chi è convinto che la mossa di […]