Tag Archive

Obama (2007): «Non spieremo mai più i cittadini che non siano sospettati di un crimine» (video)

Published on Giugno 7, 2013 By camelot

Un uomo di parola, non c’è che dire.

Più che carta costituzionale, carta igienica

Published on Settembre 24, 2011 By camelot

La nostra Costituzione, a quanto pare, piace davvero a pochi. Solo così si spiega il fatto ch’essa venga costantemente violata da molteplici soggetti istituzionali o poteri dello stato. Si prenda, ad esempio, la cosiddetta inchiesta di Bari e le intercettazioni riguardanti Berlusconi. La nostra Carta, all’articolo 68, statuisce: “Senza autorizzazione della Camera alla quale appartiene, […]

Civiltà, giustizia e legalità

Published on Luglio 1, 2011 By camelot

Garantismo. “Il garantismo, giova ricordarlo soprattutto ai garantisti a corrente alternata, nasce quale baluardo contro abusi o eccessi del potere, e non è certo sorto quando la magistratura ha iniziato a indagare e a processare anche imputati eccellenti. Questo principio è sempre stato, nel passato, una delle bandiere, non facili da sventolare, di chi ha […]

Bunga Bunga a confronto

Published on Febbraio 28, 2011 By camelot

Silvio ci rende edotti sulla natura del Bunga Bunga: «Non è quello che viene descritto. Andiamo a scherzare, a ridere, a fare quattro salti, a bere qualcosa, ma sempre con grande eleganza e senso di rispetto per tutti, nell’ambito di una casa dove non possono che succedere cose moralmente a posto». Infatti. Ne è convinto […]

Rubygate, le prime intercettazioni hot

Published on Febbraio 26, 2011 By camelot

Gli inquirenti di Milano, oltre alla documentazione probatoria allegata alle ormai famose 389 pagine inviate alla Commissione per le autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati, avevano altro “materiale” in mano contro Berlusconi (era un fatto noto). E hanno deciso di inserirlo nella richiesta di giudizio immediato formulata al Gip e da esso accolta. Oggi […]

Rubygate. Ma quali orge. Erano cose da convento delle Orsoline

Published on Febbraio 22, 2011 By camelot

Torniamo ad occuparci delle intercettazioni riguardanti l’affaire Ruby Rubacuori. È il 13 agosto 2010. Lele Mora parla con la modella Roberta Bonasia e, siccome quest’ultima dovrà incontrare Silviuccio, le fornisce qualche consiglio su come abbigliarsi. Pagine 190 e 191. Progressivo nr 1824 del 13.08.2010 ore 15.28 (utenza – Lele Mora – rit 3053/2010) Ut Lele […]

Caso Ruby, gli ultimi sviluppi

Published on Gennaio 27, 2011 By camelot

La Procura di Milano, come noto, ha inviato un altro dossier alla Commissione per le autorizzazioni a procedere della Camera. In esso sono presenti nuove intercettazioni, altre testimonianze, e appunti redatti da Ruby (rinvenuti nella sua casa) che proverebbero come quest’ultima abbia ottenuto consistenti pagamenti da Berlusconi. In particolare, tra le carte della neo maggiorenne […]

Caso Ruby. Iris: “Silvio, amore, non vorrei mai tornare ad andare a letto con persone che non mi piacciono allora mi rivolgo a te”

Published on Gennaio 26, 2011 By camelot

Pubblichiamo altre intercettazioni contenute nelle 389 pagine dell’atto di citazione contro Berlusconi. Pagina 119, foglio n.195. Progressivo nr 53 del 19.09.2010 ore 12.50 (- Iris Berardi – rit xxxxxxxx) Ut Iris Berardi – Int Fabio “…Iris: (ine.) che tirchieria sta gente! Guarda la lettera che gli ho scritto. Fabio eh? Iris: ascolta cosa gli ho […]

Ruby: “Io frequento casa di Berlusconi da quando c’avevo 16 anni”

Published on Gennaio 25, 2011 By camelot

Da oggi, qui, si pubblicherà il contenuto di tutte le intercettazioni telefoniche più rilevanti riportate nelle 389 pagine dell’atto di citazione contro Berlusconi. Pagina 47, foglio n. 80. Annotazione della Sez. di P.G. della Polizia di Stato datata 22/12/2010 inerente conversazioni registrate sulle utenze in uso a El Mahroug Karima (è Ruby, ndr). Progressivo numero […]

Caso Ruby: nemmeno una pistola caricata a salve. Forse l’inchiesta è solo una pistola giocattolo

Published on Gennaio 19, 2011 By camelot

Questo post è scritto (più del solito) con i piedi perché stanotte, per leggermi il grosso delle 389 pagine, ho fatto molto tardi. Siate clementi. Dalle 389 pagine redatte della Procura di Milano non emergono, in maniera certa, prove della colpevolezza di Berlusconi in relazione ai due capi d’imputazione che gli vengono addebitati: la concussione […]