Tag Archive

Questa è la storia | di un menestrello | vestito di rosso e di Falce e Martello

Published on febbraio 1, 2012 By camelot

Questa è la storia | di un menestrello | vestito di rosso e di Falce e Martello La voce intonata | la lingua tagliente | e cui capitò un gran brutto incidente Nei boschi assolati | da sera a mane | per rimediare un tozzo di pane Beffeggiando i potenti | e i loro lacchè […]

È lui o non è lui?

Published on dicembre 28, 2010 By camelot

Piazza San Giovanni, 2 dicembre 2006. Parla Berlusconi: “Gli artigiani accanto ai piccoli e ai medi imprenditori. I ricercatori e i precari dell’Università accanto ai rettori. I professionisti. I commercianti. I pensionati di ogni categoria, anche quelli che hanno sfilato con le bandiere rosse della Cgil. Il popolo dei piccoli risparmiatori, dei Bot, della prima […]

Carrocciopoli atto secondo: la prova scritta salva la leghista

Published on settembre 24, 2010 By camelot

“«Carrocciopoli? Tutto falso», dice Umberto Bossi citando gli scandali leghisti. E la figlia del candidato alle regionali, la nipote dell’assessore provinciale, la moglie del vicesindaco del capoluogo e due collaboratrici «ad personam» di un altro assessore? Le fantastiche cinque vincitrici del concorso pubblico per «numero 8 posti di istruttore amministrativo», bandito dalla Provincia di Brescia […]

Carrocciopoli. Cinque fanciulle padane assunte alla Provincia su 700 domande

Published on settembre 15, 2010 By camelot

“Si iscrissero in settecento, si presentarono in duecentoquaranta, andarono avanti in trentotto. Ma i posti, ahiloro, erano solo otto. Da settecento a otto. Tra questi vinsero cinque fanciulle con un pedigree “padano” a dir poco granitico, che ora aspettano solo di prendere possesso della loro seggiola. C’è la figliola del candidato leghista alle regionali, la […]

Di Pietro, l’impunito

Published on giugno 23, 2010 By camelot

Antonio Di Pietro è probabilmente l’unico politico dell’Occidente evoluto cui venga accordata una sorta di protezione totale, dai mainstream media: è indiscutibilmente un fascista; mostra senza alcun timore forme di aperta ostilità nei confronti della democrazia liberale; a chiacchiere difende la Carta salvo vilipendere, ogniqualvolta gli risulti conveniente, le Istituzioni da essa riconosciute (si pensi […]

La coerenza? Roba da fessi (2)

Published on giugno 17, 2010 By camelot

Venne presentato il 14 settembre 2006, e approvato alla Camera dei Deputati – da maggioranza e opposizione (Italia dei Valori inclusa) – il 17 aprile 2007: parliamo del disegno di legge 1638, recante “Disposizioni in materia di intercettazioni telefoniche ed ambientali e di pubblicità degli atti di indagine”. Per capirne le finalità, è sufficiente esaminarne […]

5,3 milioni del contribuente a Vittorio Feltri

Published on aprile 30, 2010 By camelot

Chi scrive vorrebbe la Rai venisse privatizzata e i quotidiani non ricevessero nemmeno un euro di finanziamento pubblico. Ciò premesso, veniamo ai fatti. Valium Feltri non accenna a chetarsi: sebbene in questo momento sarebbe opportuno volassero le colombe e tutti contribuissero a creare un clima di distensione tra i due principali cofondatori del Popolo della Libertà, […]

Inchiesta di Trani, indagati due giornalisti de la Repubblica

Published on marzo 22, 2010 By camelot

Li chiameremo Cip e Ciop. Cip e Ciop lavorano per la Repubblica: il quotidiano fondato dall’ex fascista ed antisemita Eugenio Scalfari. Il signore che, un giorno sì e l’altro pure, accusa Berlusconi d’essere il novello Duce, ma che nel ‘42, al Duce vero, era solito leccare il culo come pochi: “Un impero del genere è […]

“La nostra ricusazione è un atto di vera e propria cassazione della giustizia, con decisioni che sono da sicari, da killer e non da giudici. Le liste presentavano irregolarità sanabili”

Published on marzo 9, 2010 By camelot

“La nostra ricusazione è un atto di vera e propria cassazione della giustizia, con decisioni che sono da sicari, da killer e non da giudici. Le liste presentavano irregolarità sanabili. Ora i giudici amministrativi hanno l’ultima occasione per rendere giustizia agli elettori veneti e consentire loro di esercitare il diritto di votare oppure no anche […]

Quando la Bonino ottenne per due volte una proroga per la raccolta delle firme

Published on marzo 4, 2010 By camelot

Appena ha saputo dell’esclusione della lista del Pdl nella Provincia di Roma, Emma Bonino – Nostra Signora delle Tasse, la “sbianchettatrice” di curricula politici, l’amica degli stragisti Fioravanti e Mambro – ha chiosato: “Oggi è stata data una prova di sciatteria e impunità, ognuno pensa che le regole non servano, ma ci sono. Poi potenti […]