E abbiamo perso anche Bolzano…qualche parola a questo proposito e non solo

Vorremmo dire solo pochissime parole al riguardo, perché una certa incazzatura monta in noi e ci butta nello sconforto.
Non è rilevante poi tanto che si sia perso a Bolzano, per noi è rilevante analizzare come si è perso, e in che modo si è gestita la campagna elettorale lì.
Per noi è rilevante che una signora, Michaela Biancofiore, coordinatrice di Forza Italia a Bolzano, abbia incentrato la campagna elettorale su alcuni manifesti giganti, che raffiguravano un Berlusconi fumettistico con il “dito medio alzato”.
Per noi è rilevante capire donde origini tale stupidità  e tale assenza di gusto, tale rozzezza da trivio e tale ignoranza di ogni pur minimo rudimento di “stile politico”.
Per noi è rilevante capire se le prossime elezioni politiche il centrodestra le voglia vincere, o se invece, sapendo di perderle, le giochi a togliersi degli sfizi di cattivo gusto.
Per noi è rilevante capire, se certi eccessi siano un´eccezione deprecabile, oppure una precisa linea politica d´attacco.
E se è sì, quale Statista o esperto di marketing elettorale ha deciso questa linea offensiva?
Dal canto nostro, ci viene difficile non mettere in relazione la “messinscena pacchiana” organizzata a Bolzano, con l´atteggiamento che certi “blogger di centrodestra” (ma saranno veramente di destra, o sono degli infiltrati che agiscono al solo scopo di farci apparire come rozzi?) usano nella blogsfera.
Mi riferisco a quanti, purtroppo miei “confratelli”, trovano stimolante ricoprire di insulti i blog dei “Sinistri Vip”.
Con ciò dimostrando l´assenza, di ogni pur latente forma di “savoir faire” politico, oltrechè una totale ignoranza e una tristissima sudditanza psicologica nei confronti degli offesi.
Se si vuole fare politica occorre avere argomenti e competenza, sangue freddo e furbizia. Se si vuole fare politica e “attaccare” dei “Sinistri colti e intelligenti”, occorre essere più colti e più intelligenti di quelli che si è deciso di “fronteggiare”. E chi ricorre all´insulto e si fa bannare, dimostra solo di essere un gaffeur talmente stupido ed inelegante, da non sapere quanta intelligenza gli manchi per potersi definire “uomo”, e non già  soltanto scimpanzè antropomorfo.
Non solo. Chi agisce con l´insulto, non espone solo sé al ridicolo, ma anche tutta la comunità  politica di cui fa parte, e ciò non va bene.
Perché noi non vogliamo essere associati a quanti sono incapaci di avere ragione con le parole e con argomenti validi, e perciò devono far ricorso alle offese.
Perché noi, che di destra siamo da sempre, consideriamo questi metodi come “squadristici”, e li deprechiamo con ogni nostra parola.
E queste cose, cari “confratelli” che sbagliano, noi ve le diciamo perché non vorremmo che il vostro atteggiamento pregiudichi tutti noi che “lavoriamo” per far vincere la Casa della Libertà , e non vorremmo ci condanni alla sconfitta elettorale, ora e sempre.
Se non riuscite, argomentando approfonditamente, ad avere la meglio su di un sinistro, dedicatevi ad altro.
Chè la politica, quella vera, non può essere una dimensione entro la quale, qualche frustrato, cerca una seconda chanche di riscatto, rispetto alla propria triste e meschina vita.
Fate più sesso, e vedrete come vi passeranno le frustrazioni.
Punto.

Leave a Comment