La guerra dei sondaggi, un´unica certezza: la CdL rimonta

Allora, che sia iniziata la campagna elettorale lo si capisce dall´enfasi che viene tributata ai sondaggi.Saranno veri i risultati, saranno falsi? Compito dei sondaggi è solo scoprire la “tendenza del momento”, quello che pensa il “campione statistico” intervistato.

Veri o falsi che siano i risultati dei vari istituti demoscopici, ovviamente scopriremo la verità  solo dopo il 9 aprile.

Certo, per un Berlusconi esaltato che dice: “Siamo sopra l´Ulivo“, un Romano Prodi afferma: “Il sondaggio di Berlusconi è già  stato messo in crisi di credibilità  da tutti gli osservatori in Italia e in America“.

Come ci documentano tanto il Corriere della Sera, quanto Repubblica, la società  americana Psb (Penn, Schoen e Berland Associati) sostiene che la CdL sarebbe al 48,4%, mentre l´Unione sarebbe al 48,2%.Lo stesso sondaggio “incriminato”, perché commissionato da Berlusconi, darebbe ai Ds il 25,9% (e quindi ne farebbe il primo partito, alla faccia del sondaggio “fazioso”!), a FI il 24,9%, ad An il 12,2%, alla Margherita il 10,1%, a Rifondazione Comunista il 6,1%, all´Udc il 4,9%, alla Lega il 4,6%.

Certo, altri istituti demoscopici danno risultati diversi, anche sul consenso dei partiti.

Ad esempio la Swg (il cui sondaggio sarà  pubblicato domani sull´Espresso, un settimanale noto per la sua “imparzialità “) dà  a FI il 18,7%, e afferma che il divario tra l´Unione (in vantaggio per questo istituto di rilevazione) e la Cdl, alla Camera dei Deputati sarebbe del 4,3%, mentre al Senato questo divario sarebbe del 4,5%.

Se poi uno vuole vedere una bella tabella, con tutti i numerini, può sempre leggersi questo sondaggio, realizzato dalla IPR Marketing per l´attendibilissimo e non schierato quotidiano La Repubblica.In ogni caso, al di là  di pochi istituti di ricerca, la stragrande maggioranza degli istituti demoscopici concorda con il fatto che la CdL stia recuperando consensi. Ogni settimana.

E di questo ha profondamente paura l´Unione!

C´è nervosismo nell´aria…:-)

Leave a Comment