Michael Moore querelato per 85 milioni di dollari da un veterano

E´ un brutto momento per il guru della sinistra pacifinta e antibushiana internazionale: quel Michael Moore che con il suo Farheneit 9/11 sperava di impedire la rielezione di George W. Bush (per capire le aspettative che anche nel nostro Paese la gauche caviar riponeva in Farheneit 9/11, leggetevi questa esilarante recensione° della sinistra Lidia Ravera).

Il guru liberal Michael Moore si trova infatti a dover fronteggiare una querela. Avanzata da George Bush?

Assolutamente no! Avanzata da un veterano le cui immagini illegalmente e faziosamente Moore ha usato per tentare di raggiungere il suo scopo: dimostrare quanto fosse sbagliata e criminale la guerra di Bush contro il dittatore Saddam Hussein.

Il querelante è il 33enne Peter Damon, sergente della Guardia Nazionale. Le cui immagini furono “carpite” senza autorizzazione da Michael Moore.

Peter Damon si trovava in un letto d´ospedale al Walter Reed Army Hospital. Le braccia amputate. I moncherini appena fasciati. Sofferente.

Fu intervistato in quelle condizioni dal canale NBC News.

Le immagini di questa intervista, successivamente, furono usate da Moore senza chiedere autorizzazione e liberatoria a Damon.

La cosa più scorretta non fu solo questa. Ma fu l´uso manipolatorio e distorcente che di queste immagini Moore fece, mostrando la sofferenza e il dolore di Damon come se quest´ultimo ne attribuisse la responsabilità  a Bush.

Queste le parole di Peter Damon:

Ha preso qualche fotogramma perché le immagini facevano rivoltare le budella. Moore mi ha usato alla stregua di un proiettile“.

Non solo, Damon lamenta l´uso strumentale fatto di queste immagini, mostrate “come se esprimessero un lamento a proposito della missione di guerra“.

Ancora:

Io mi stavo in realtà  lamentando del dolore che avrei avuto se non fosse stato per il medicinale che stavo prendendo. Mi hanno usato senza dirmi niente, ed oltretutto per screditare il mio comandante in capo George Bush. Io l´appoggiavo allora e l´appoggio ancora adesso“.

E per questo motivo, il manipolatore Michael Moore forse dovrà  sborsare 85 milioni di dollari.

Un bel monito alla sinistra intera!

9 Responses to "Michael Moore querelato per 85 milioni di dollari da un veterano"

Leave a Comment