Single e lesbiche in Danimarca avranno figli

Dunque, la notizia° è di quelle davvero serie e dirompenti: il Parlamento danese ha varato una legge grazie alla quale donne single e lesbiche, potranno ricorrere alla inseminazione artificiale e gratuita (cioè pagata dallo stato) negli ospedali. La legge è stata presentata e approvata soprattutto, ma non solo, con i voti della opposizione socialdemocratica. A cui si sono aggiunti alcuni voti del partito liberale, che in Danimarca appoggia un governo di centrodestra ostile a questa legge.Occorre subito anche dire che la Danimarca è il paese che per primo al mondo ha introdotto nel 1989 il “matrimonio gay” in municipio, chiamato “Unione registrata civilmente”.

Detto questo, veniamo a considerare questa legge.

Il sottoscritto, laico e liberale di Destra, non ha alcuna ostilità  nei confronti degli omosessuali. Il sottoscritto è fortemente convinto, e ci mancherebbe, che ad essi vadano riconosciuti tutti i diritti che legittimi si possano considerare.

Se due gay vogliono convivere, e chiedono allo stato “solo” di far sì che alla morte di uno dei due, diritti patrimoniali e non solo vengano trasferiti all´altro convivente, chi e perché può negare questi diritti, che sono più che legittimi?

Se due gay (o due lesbiche), insomma, chiedono il riconoscimento di banalissimi “diritti umani”, io che sono un liberale, sono al loro fianco (sempre e comunque) in questa “battaglia”: non c´è motivo perché lo stato si ingerisca sotto le lenzuola dei cittadini.

Non c´è motivo che lo stato abbia a disconoscere tali diritti. Anche perché se si vuole un loro riconoscimento di natura “civilistica”, e cioè di diritto privato, tutto ciò non produce alcuna “parificazione” con le “famiglie tradizionali”. Le quali sono riconosciute e tutelate anche in Costituzione.

Tuttavia qui non si discute di “inalienabili e più che legittimi diritti individuali” (che sarebbe bene chiamare “diritti umani”), la legge danese riconosce altro. E questo altro crea inquietudine.

La legge danese trasforma un figlio in un qualsiasi bene materiale.

La legge danese, e la filosofia che ad essa sottende, in sostanza ci dice che qualunque desiderio o anelito individuale, sempre e comunque vada soddisfatto.

Ché conta solo il “desiderio”. Un desiderio magari che s´eleva a mero “capriccio”: “Voglio un figlio”, neanche si dicesse “voglio un televisore”!

Qui non si parla di diritti individuali, amici miei. Qui si parla del diritto dei bambini. A vivere la migliore delle esistenze e nel migliore dei modi.

Ma un bambino non è un bene di consumo.

Se due gay vogliono vivere la loro diversità  con una struttura normativa di diritto privato, che riconosca loro diritti universali, lo facciano e noi li si aiuti a farlo!

Ma due gay (due lesbiche) che si amino e che convivano, non sono una coppia munita di una “naturale” attitudine alla procreazione.

Non sono venuti al mondo con questa possibilità !

Cosa vogliamo fare? Sovvertire “anche” i limiti delle “leggi” naturali, sempre e comunque?

Sfidare le leggi della natura, e in più coinvolgendo un altro essere umano, che per sua stessa natura è fragile, indifeso e impossibilitato a scegliere?

Dove va un mondo in cui per mero capriccio si stravolgano “tutti” i limiti che la natura ci ha imposto?

A cosa conduce questo delirio di onnipotenza?

E in ultimo, e lo dico da laico: quante volte vogliamo uccidere Dio?

Questa legge è triste perchè racchiude il portato (complesso e composito) di valori (disvalori) di cui la nostra civiltà  è totalmente permeata: l´assoluta assenza di ragionevoli limiti morali al progresso scientifico.

L´assoluta assenza di ragionevoli limiti morali ai nostri desideri.

Un bimbo, una vita quindi, è sacra.

Non può essere tirata in ballo quando si giochi a soddisfare desideri.

Non può essere tirata in ballo quando si tratti di soddisfare capricci!

Due gay (due lesbiche) non pretendano di fare ciò che la natura non consente loro.

° 

Non pretendano di poter far figli.

Solo questo gli si chiede!

39 Responses to "Single e lesbiche in Danimarca avranno figli"

  • Yoshi says:
  • camelot says:
  • Yoshi says:
  • Giamo says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Giggimassi says:
  • camelot says:
  • Carmelo says:
  • Marcoz says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Marcoz says:
  • camelot says:
  • Marcoz says:
  • camelot says:
  • Beren says:
  • camelot says:
  • Marcoz says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Marcoz says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Beren says:
  • Tore says:
  • Beren says:
  • ROCK says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Sgembo says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Sgembo says:
  • Tore says:
Leave a Comment