La blogosfera è una cosa seria. Prendiamone atto

Dunque qualche giorno fa mi sono imbattuto in un piccolo articolo del Corriere della Sera, il cui contenuto era davvero interessante.° 

Si parlava, in esso, di un blogger americano.

Ora, non se ne abbiano a male i lettori americani di questo blog: il blogger di cui parlava l´articolo è Markos Moulitsas Zuniga.

A noi italiani questo nome dice nulla. Agli americani, in particolar modo ai blogger americani, questo nome dice tanto.

Markos Zuniga, infatti, è il titolare di un blog politico, un blog di sinistra, che totalizza 20 milioni di visite al mese!

Sì, avete letto bene: 20 milioni di visite al mese!

La sua influenza è enorme.

Markos Moulitsas ha 34 anni. E il suo blog esiste da meno di 4 anni.

E´ talmente tanto rilevante il suo blog, Dailykos.com, da essere divenuto un punto di riferimento non solo per i Democratici (elettori e politici), ma anche per la grande stampa americana. Che dedica molta attenzione al blog e ai dibattiti che su esso vengono condotti.

Certo l´America, anche da questo punto di vista è un´altra cosa. Parlano anche stavolta i numeri: mentre infatti in Italia si stima ci siano 350.000 blogger (c´è chi parla di 500.000) in America ce ne sono 10 milioni. Un´altra storia!

E tuttavia, noi blogger italiani dovremmo guardare con molta attenzione a quello che succede negli Stati Uniti, perché prima o poi potrebbe accadere anche da noi.

Si pensi ad esempio all´influenza assolutamente significativa, che i Blog for Bush sono riusciti a produrre incidendo massicciamente sulla rielezione di George W. Bush.

Noi in Italia pensiamo che i blog siano solo cazzeggio. O poco altro.

In America, con i blog, si fa politica. Come e meglio che con i partiti!

Chi sottovaluta il blog compie un errore enorme.

Il blog è una cosa assolutamente seria!

° 

11 Responses to "La blogosfera è una cosa seria. Prendiamone atto"

Leave a Comment