Le epurazioni di Visco e della sinistra: roba da Regime

Vincenzo Visco, viceministro dell´Economia, in quota Democratici di Sinistra:° 

Smentisco categoricamente qualsiasi riferimento al caso Unipol negli avvicendamenti ai Comandi della Guardia di Finanza disposti dal Comando Generale della stessa Guardia di Finanza. La notizia è un falso costruito ad arte“.

Di cosa parla Visco?

Sta parlando della rimozione (leggasi epurazione) dei vertici della Guardia di Finanza della Lombardia.

E precisamente del trasferimento dei suddetti vertici ad altre destinazioni.

Si tratta di Mario Forchetti, comandante regionale della Gdf lombarda, trasferito a Torino.

Del generale Leandro Minervini, trasferito ai reparti speciali.

Si tratta del colonnello Rosario Lorusso e del tenente colonnello Virgilio Pomponi.

Tutte persone “coinvolte” a vario titolo nelle indagini che hanno portato alla luce quel fenomeno corruttivo, meglio noto come Bancopoli. E che ha prodotto il coinvolgimento del colosso assicurativo vicino ai Ds: l´Unipol di Giovanni Consorte.

I vertici della Guardia di Finanza della Lombardia hanno ricevuto il cosiddetto “avviso di movimento”. In sostanza una comunicazione di trasferimento.

Questi vertici erano stati nominati dal Ministro dell´Economia del Governo Berlusconi, Giulio Tremonti.

Ricordiamo che questi uomini hanno contribuito in maniera significativa, alla scoperta di quelle fattispecie finanziarie che negli ultimi anni hanno caratterizzato (negativamente) l´economia italiana: dal crac della Parmalat alla scalata alla Antonveneta.

Insomma, si tratta di servitori dello stato che egregiamente hanno espletato il loro lavoro.

La loro colpa?

Aver “osato” indagare sull´Unipol, e forse aver “osato” “passare” le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche (riguardanti le telefonate intercorse, ad esempio, tra Giovanni Consorte e Piero Fassino, tra cui quella famosa in cui Fassino chiedeva: “Abbiamo una banca?“) al Giornale di Milano.

Il fatto che il viceministro dell´Economia Visco, abbia sentito il bisogno di dichiarare:

Smentisco categoricamente qualsiasi riferimento al caso Unipol negli avvicendamenti ai Comandi della Guardia di Finanza disposti dal Comando Generale della stessa Guardia di Finanza. La notizia è un falso costruito ad arte“.

Vuol dire solo che il sospetto che questi trasferimenti siano in realtà  una punizione, una epurazione, appare fondato.

Chi tocca i Ds, come avviene solo nei regimi, viene fortemente penalizzato.

Mentre chi “passa” ai giornali le intercettazioni riguardanti le false concussioni sessuali compiute da esponenti del centrodestra, magari viene anche premiato.

Complimenti, continuate così: costruite un Regime a regola d´arte!

Invece solidarietà  e un ringraziamento ai vertici della Guardia di Finanza lombarda, rimossi solo per aver fatto il loro dovere!

° 

Tracked back to third world county, Pursuing Holiness

° 

15 Responses to "Le epurazioni di Visco e della sinistra: roba da Regime"

  • Carmelo says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • swampthing says:
  • camelot says:
  • Il cattivo del quartiere. says:
  • Zia Concetta says:
  • swampthing says:
  • swampthing says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
Leave a Comment