La Margherita: ovvero come sogno di rifare la Democrazia Cristiana

Madonna, la popstar, è una provocatrice.° ° 

Le riesce bene. Ed è il suo mestiere.

Se imbastisce uno show in cui si esibisce anche mostrandosi crocefissa, a qualcheduno può dare fastidio. Non c´è dubbio.

Ma non valica alcun confine di decenza o decoro. Non è Marilyn Manson.

Tuttavia a tre deputati della Margherita, e precisamente a Carra, Lusetti e Mosella, non è andato giù che la popstar abbia provocatoriamente invitato Papa Benedetto XVI al proprio concerto.

Queste le parole dei tre parlamentari della Margherita:

Attraverso un invito improponibile e inaccettabile è chiaro che Madonna abbia intenzionalmente cercato uno scontro, un motivo per innescare una polemica della quale francamente non si sentiva il bisogno e di cui non si capiscono i motivi se non in una ricerca ossessiva di pubblicità “.

Madonna personifica la forza di coesione della musica, viene considerata un simbolo della globalizzazione artistica in grado di resistere alle mode e di precorrere le nuove tendenze musicali: per queste ragioni non ci aspettavamo un gesto così gratuitamente provocatorio che ci costringe a schierarci e a scendere in campo per rivendicare il rispetto che è d’obbligo riservare al Papa, capo della comunità  cattolica e in genere a tutti i credenti“.

° 

Insomma una leccata di culo del genere, al Papa, non la si vedeva da tempo immemorabile.

Altro che Partito Democratico, questi sognano di rifondare la Democrazia Cristiana.

Amen 😉

° 

° 

10 Responses to "La Margherita: ovvero come sogno di rifare la Democrazia Cristiana"

  • harry says:
  • Mariniello says:
  • Mariniello says:
  • capemaster says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Toti says:
Leave a Comment