Capezzone: “Abolire l´Ordine dei giornalisti”

Allora, Daniele Capezzone, Segretario dei Radicali Italiani e Presidente della Commissione Attività  Produttive della Camera (per la Rosa nel Pugno), ha presentato l´ennesima proposta intelligente e condivisile.° 

Ha depositato alla Camera, un testo di legge che ha come obiettivo l´abolizione dell´Ordine dei giornalisti, e l´istituzione di una specie di carta d´identità  professionale, che certifichi il fatto che il detentore svolga abitualmente, e in modo remunerato, l´attività  giornalistica.

Si tratta di una ipotesi che su questo blog si caldeggia fortemente.

L´Ordine dei giornalisti non ha pressoché alcuna utilità .

Serve solo a mettere “lacci e lacciuoli” all´intrapresa di tale attività .

Se non vi fosse l´Ordine dei giornalisti, in Italia, chiunque potrebbe non solo svolgere più facilmente l´attività  giornalistica, ma potrebbe anche svolgere (contemporaneamente) il ruolo di editore e di Direttore.

Ad oggi, invece, perché una persona possa dirigere un giornale, è necessario che sia un giornalista professionista.

E per essere un giornalista professionista occorre preliminarmente essere stato assunto, con raccomandazione politica, presso un giornale.

Occorre poi un tirocinio di tre anni, nel corso dei quali il giornalista deve elaborare, mensilmente, un numero minimo di articoli.

Dopo i tre anni l´aspirante giornalista può accedere all´esame per entrare a far parte dell´Ordine.

Tutta questa trafila non serve ad alcuno: non serve al cittadino e non serve al giornalista.

Limita la nascita di nuovi giornali, magari scomodi, magari al di fuori del circuito politicamente corretto.

L´Ordine dei giornalisti, pertanto, potrebbe tranquillamente essere soppresso.

Ritornando alla proposta di legge di Daniele Capezzone, occorre aggiungere ancora due cose.

Innanzitutto che il senatore di Alleanza Nazionale, Francesco Storace, ha detto che depositerà  al Senato una proposta analoga.

In secondo luogo occorre anche sottolineare che tale proposta ha ottenuto l´avallo di diversi giornalisti:

Gad Lerner, Oliviero Beha, Maurizio Belpietro, Pietro Sansonetti, Franco Bechis, Gian Antonio Stella, Stefano Menichini, e l´ex presidente dell´Ordine, Mario Petrina.

Vai avanti Capezzone, e ricorda che la tua casa è nel centrodestra!

° 

5 Responses to "Capezzone: “Abolire l´Ordine dei giornalisti”"

  • camelot says:
  • Anima Salva says:
  • camelot says:
Leave a Comment