Addio a Oriana Fallaci

Lo confesso, e non è un mistero per chi mi conosce: io il pensiero della Fallaci non lo condividevo affatto.° ° 

Né nei contenuti, né nei toni.

Eccessivo. E a tratti farneticante.

Questo non mi impedisce, però, di scrivere questo brevissimo post per ricordarla.

E´ stata una donna con le palle. Come pochi giornalisti sanno essere.

Nella vita come nella professione.

E ha portato alto il vessillo dei pessimisti (io sono fra questi).

Lei non era della schiera dei sorridenti, dei gioiosi, di quelli che se anche ti piove il mondo addosso, sono lì a trovare un aspetto positivo finanche in quello.

Lei no!

Lei era incazzata sempre. Cupa, irascibile (come Montanelli).

Ha elevato a massimo sistema di vita l´essere semplicemente se stessa.

Ed essere se stessa significava relazionarsi all´altro senza smancerie e sorrisi di comodo.

Chapeau!

In questa vita di ipocriti, le persone così sono una rarità . Rarità  che personalmente ammiro.

Lealtà  e fierezza sono grandi virtù. Bistrattate nella nostra società .

Virtù che portano all´isolamento.

Di cui ovviamente la persona di valore, nulla si cura.

E la Fallaci, infatti, dell´isolamento (leggasi ostracismo) che l´establishment aveva creato attorno a lei, se ne fregava allegramente!

In cuor mio (come tutti) spero che la “sua profezia”, quella di un Islam intenzionato a distruggerci, non si avveri.

Quando leggo, però, cose come queste:

Conquisteremo Roma come promesso dal Profeta. Diciamo al servo dei crociati: aspettatevi la sconfitta. Noi diciamo agli infedeli e ai tiranni: aspettatevi ciò che vi affligge. Proseguiremo la nostra jihad. Ci fermeremo soltanto quando la bandiera dell’unità  sbandiererà  in tutto il mondo. Dopo che lo stupido portatore della croce Bush ha annunciato l’inizio di una nuova campagna dei crociati contro l’Islam e i musulmani e ha cominciato questa campagna con l’invasione dell’Afghanistan e dell’Iraq, ecco che il servo dei crociati, il Papa del Vaticano, ha seguito le orme di Bush negli attacchi flagranti contro l’islam e il suo profeta Maometto, per ciò che riguarda il rito della jihad“.

Mi vengono in mente le parole della Fallaci.

E una corrente di brividi e di paure mi attraversa la schiena.

Addio Oriana.

° 

° 

8 Responses to "Addio a Oriana Fallaci"

  • camelot says:
  • Rudolf von Sebottendorf says:
  • camelot says:
  • Rudolf von Sebottendorf says:
  • camelot says:
  • Rudolf von Sebottendorf says:
Leave a Comment