E a quanto pare non ci sono i soldi per tagliare il cuneo fiscale

centrodestra in piazza foto

centrodestra in piazza foto

Dunque, mentre stamane un piccolissimo gruppo di esponenti del centrodestra manifestava contro il decreto Visco, a Roma in via XX Settembre (sede del Ministero dell´Economia), nel centrosinistra si consumava l´ennesimo strappo e l´ennesima frattura.° ° 

Ieri è stato un susseguirsi di voci, che hanno riguardato il contenuto presunto della prossima Finanziaria: tagli alla scuola e alla pubblica amministrazione, queste le voci principali.

E´ partito, quindi, un insieme di distinguo e di “dissociazioni”. Gran parte della coalizione ha preso le distanze dalle misure contenute nella bozza della Finanziaria (come ieri si è rendicontato).

Sono tutti scontenti: i sindacati della scuola minacciano di già  lo Sciopero Generale.

La Cisl, in particolare è sul piede di guerra.

Ma vediamo qualche parere di esponenti del centrosinistra.

Leonardo Dominici, Presidente dell´Anci (l´associazione che raggruppa i Comuni italiani) e Sindaco diessino:

L’incontro è stato insoddisfacente. Non sono emerse indicazioni precise. Abbiamo fatto le nostre proposte, ragionevoli e chiare approvate dai nostri organi direttivi. Ci aspettiamo che il governo le prenda in seria considerazione e le accolga“.

Alfonso Pecoraro Scanio:

una finanziaria che non abbia una inversione di tendenza su temi ambientali e difesa del suo non è votabile“.

La posizione più paradossale arriva da Tiziano Treu, che in controtendenza rispetto ai suoi colleghi di coalizione afferma:

è una manovra squilibrata: ci sono troppe tasse e poco rigore“.

E meno male che queste cose le dice lui! Perché ieri le ho dette io (che sono nessuno), su questo blog, e i sinistri hanno obiettato parecchio!

Non solo.

Ve la ricordate la storiella della riduzione del cuneo fiscale?

Vi ricordate che Prodi in campagna elettorale dichiarò che il suo obiettivo era di ridurlo di cinque punti in un anno?

Vi ricordate che noi del centrodestra lo motteggiammo, perché ritenevamo eccessiva la sua previsione, perché 5 punti di taglio del cuneo, in un anno, avrebbero comportato il reperimento di una somma abnorme a nostro giudizio (10 miliardi di euro)?

Bene.

Ora leggete cosa riporta a tal riguardo il Corriere della Sera:

IL CUNEO FISCALE – Secondo indiscrezioni ci sarebbero problemi anche per quanto riguarda le misure per lo sviluppo economico, ovvero la riduzione del cuneo fiscale a carico delle imprese. Mancherebbero infatti all’appello ancora risorse per realizzare l’intervento promesso dallo stesso Prodi alla platea della Confindustria in campagna elettorale. E il rischio è che questo carenza di copertura possa comportare un ridimensionamento dell’ intervento di riduzione del cuneo fiscale così come finora ipotizzato. Attualmente, secondo quanto apprende l’agenzia Ansa da fonti dell’esecutivo, le risorse a disposizione sarebbero un terzo in meno rispetto alle previsioni iniziali, 6 miliardi di euro sui 9 miliardi indicati in un primo tempo. E proprio questo punto sarebbe stato al centro del confronto serrato che ieri il governo ha avuto a più riprese con la Confindustria. La questione, fanno notare le fonti, è che sembrerebbe difficile arrivare ai 15 miliardi di euro complessivi per lo sviluppo e, dunque, se si volessero finanziare anche altre misure, dal credito di imposta agli altri incentivi, bisognerà  ridimensionare l’entità  del taglio del cuneo. Varie sarebbero le ipotesi allo studio dei tecnici: ridurre il cuneo, sì, ma per il momento di un range minore dei 5 punti indicati nel programma di governo; farlo in due tempi, una prima parte da subito e una seconda rinviarla alla seconda metà  dell’anno; introdurre dei criteri di selettività  per escludere alcuni settori dal beneficio fiscale. Ci sarebbe, infine, anche l’ipotesi più drastica di inserire l’ intervento da subito in finanziaria, facendolo però partire dalla seconda metà  dell’anno. In questo caso l’intervento costerebbe la metà , quindi 4,5 miliardi di euro.

La serietà  al governo?

Come no! 😉

° 

° 

16 Responses to "E a quanto pare non ci sono i soldi per tagliare il cuneo fiscale"

  • camelot says:
  • Carmelo says:
  • InvernoMuto says:
  • InvernoMuto says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • InvernoMuto says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Raqqash says:
  • camelot says:
  • Raqqash says:
Leave a Comment