Un onorevole su tre fa uso di droga: parola de Le Iene

Le Iene Enrico Lucci foto

Dunque, Le Iene è uno di quei programmi che credo raccolga un consenso bipartisan.° ° 

Lo guardiamo tutti, destra o sinistra poco conta.

Sono ironici, cattivissimi, e al di là  dei confini del politicamente corretto (cui la cultura del mainstream media ci ha abituati).

Ebbene, questi grandi paraculi preparano una puntata effervescente per il loro debutto di martedì (domani alle 21 e sempre su Italia 1).

In breve.

Avvicinandosi ai parlamentari con la scusa di far loro domande sulla Finanziaria, non so bene in che maniera (perché l´articolo non lo dice), sono riusciti a “piazzare” sulla fronte degli intervistati un tampone.

Il quale rileva, con assoluta certezza (a quanto pare c´è una probabilità  di errore pari a zero), se la persona cui viene applicato, faccia uso di droghe.

Questo test si chiama drug wipe.

Bene, a detta di Davide Parenti, che è uno degli autori della trasmissione, il 32,4% degli intervistati “sarebbe” (lo usiamo il condizionale?) risultato positivo al test.

Di questo campione, il 24% userebbe cannabis. Mentre l´8% farebbe uso di cocaina.

Domani “vedremo” tutto. Anche se il volto dei “campionati” non sarà  mostrato (peccato!).

Ecco, se prima si poteva voler entrare in Parlamento per via dei lauti guadagni, oggi forse, si vorrà  accedere ad esso anche per altri motivi! 😉

° 

° 

12 Responses to "Un onorevole su tre fa uso di droga: parola de Le Iene"

Leave a Comment