Capezzone, ritorna nel centrodestra!

Daniele Capezzone foto

Se non ci fossero li dovrebbero inventare. Anzi: li dovremmo inventare.° 

Mi riferisco ai Radicali: i liberali, liberisti e libertari per antonomasia.

Sono alla vigilia di un importantissimo congresso. Il cui esito sembra scontato.

Daniele Capezzone, attuale Segretario, sarà  defenestrato.

E al suo posto subentrerà  Rita Bernardini, attuale segretario amministrativo del partito. Nonché fedelissima di Pannella.

Ed è con Pannella che Capezzone sta avendo lo scontro più cruento.

Uno scontro franco, chiaro e come si conviene in una grande famiglia: anche a colpi di insulti!

Vediamo le accuse che si rivolgono.

Capezzone:

Noi – anzi mi permetto di dire io – le ho azzeccate tutte: l’agenda Giavazzi, la legge Biagi, il tavolo dei volenterosi”. E “vengo destituito da Tafazzi. Sembra che il calo degli iscritti sia colpa di quello stronzo di Capezzone. Io sono presidente di questa cazzo di commissione (quella delle Attività  produttive, ndr), grazie a te, Emma e alla baracca radicale, ma..“.

Domenica hai fatto un’ora di trasmissione per farmi un culo così. Perché ti devi infilare nel cliché più stupido, quello di Pannella che divora i suoi figli?“.

E Pannella replica:

è da 20 anni che non mi faccio spaventare da questo. Ma aooh? Ti credi davvero di essere il grande stratega mentre gli altri sono degli stronzi?“.

Ancora Capezzone:

Ho aperto dei varchi mediatici con campagne che mi sono inventato io. Ma noi siamo gli unici che in 5 mesi non hanno mai creato un problema al governo Prodi, avendone una caterva così. Sui Pacs, sull’eutanasia, sul testamento biologico, sui diritti civili, ci stanno prendendo per il culo“.

E ancora:

Il governo e la coalizione si comportano con noi in modo infame. Se quello che ha fatto Prodi sui volenterosi l’avesse fatto Berlusconi avremmo avuto l’Italia in rivolta contro il porco fascista. Ci hanno preso in giro sui Pacs e sul testamento biologico. E colpiscono sulla parte economica. Sui diritti civili, poi, ci sta prendendo per il culo tutto il mondo…“.

A questo punto, credo che Capezzone farebbe bene a capire che per lui, nella Rosa nel Pugno non c´è più posto.

Siccome è un liberale vero, e di quelli seri, io gli consiglierei di ritornare nel centrodestra.

Per rafforzare l´anima liberale e liberista della coalizione.

Abbiamo bisogno di giovani e di persone capaci. E Capezzone è l´una e l´altra cosa.

Oltre tutto ha avanzato, in questi cinque mesi, solo proposte condivisibili.

Penso, fra tutte, a quella per portare a 7 giorni al massimo, i tempi di apertura per una impresa.

Capezzone pensaci, e ritorna da noi.

La rivoluzione liberale e liberista non si potrà  mai fare a sinistra!

Lì sono ancora bolscevichi!

° 

54 Responses to "Capezzone, ritorna nel centrodestra!"

  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • paolo77 says:
Leave a Comment