Israele per “certi” occidentali può e deve morire. Senza reagire

Grazie a Van der Blogger ho scoperto un bell´articolo di HaDaR Tezza, che voglio proporvi:° 

° 

Pioggia di missili su Israele: la stampa italiana non vede e non sente
[ICN-News 20/11/06]

Per la stampa italiana la continua pioggia di missili da Gaza non esiste Anche oggi, dopo una pioggia di missili ininterrotta, notte e giorno, da Gaza su Israele, il silenzio degli ipocriti mezzi di comunicazione di massa italiani è assordante.
Israele per loro è degna di cronaca – e di biasimo – solo quando decidiamo di non prendercele senza rispondere e reagiamo. Allora tutta l’ipocrisia dei due pesi e due misure viene fuori: si chiede a Israele di tollerare con equanimintà  senza reagire ciò che non si chiede a nessun altro di tollerare: il continuo attacco armato al proprio territorio nazionale.

Nel caso in cui Israele reagisca, così come impongono il diritto naturale, il diritto internazionale e com’è suggerito dalla pratica di OGNI ALTRO POPOLO,
allora Israele viene “moralizzata” con ipocriti riferimenti a un’inesistente “spirale” della violenza… Come se “la violenza” non fosse qualcosa che necessita dei distinguo fra chi attacca e chi si difende, fra chi non mostra alcun interesse per progresso civile ed economico e non fa che armarsi sempre più, e chi ha persino radicato violentemente dalla propria terra ancestrale dentro la Striscia di Gaza i propri cittadini ebrei, per alimentare un’illusione di pace con chi è solo interessato ad ammazzare chi non è musulmano o perlomeno a dominarlo e averlo sotto di sé come “dhimmi”, senza diritti umani se non quello di tacere e sottomettersi se vuole sopravvivere.

Il desiderio di morte del mondo contemporaneo si manifesta anche nella propria continua adulazione di chi non fa altro che seminare morte, di chi non è stato in grado di sviluppare in NESSUN LUOGO una società  civile democratica e con un livello di sviluppo decente, di giustizia e di rispetto dei diritti umani.

Sergio HaDaR Tezza

° 

2 Responses to "Israele per “certi” occidentali può e deve morire. Senza reagire"

  • camelot says:
Leave a Comment