Walter Veltroni ha trasformato la liberalizzazione delle licenze taxi in carta straccia

Walter Veltroni foto

E´ probabile che se uno chiedesse in giro: “Chi è per lei il futuro leader del centrosinistra e del nascituro Partito Democratico?”, molti risponderebbero: Walter Veltroni.° 

Ed è probabile che se uno aggiungesse un´altra domanda: “E perché?”, tutti risponderebbero: “Perché è moderno, ha idee nuove. Non è legato a posizioni ideologiche, incarna una sinistra moderna, ed è liberale”.

Sono convinto che queste sarebbero le motivazioni.

Peccato però che Veltroni, alla prova dei fatti, si riveli sempre meno moderno e liberale di quanto si possa credere.

Così si scopre che il Sindaco di Roma ha da poco siglato un accordo con i sindacati dei taxisti: Cgil, Cisl, Uil, Cna, Legacoop, Claai e Unione tassisti.

L´intesa in questione prevede che dal 2007 saranno attive 1000 nuove licenze.

Così come prevede che si apra un confronto serio, per dare vita ad un sistema di monitoraggio satellitare dei taxisti. Onde verificare se rispettino i loro turni.

Il problema, però, è che questa intesa prevede anche il via libera all´aumento delle tariffe.

Cioè i sindacati di categoria sopra elencati hanno detto sì al “varo” di nuove licenze, ma a patto che ai lavoratori che essi rappresentano, sia riconosciuta la possibilità  di un aumento delle tariffe.

Sicchè il decreto Bersani, che prevedeva l´incremento delle licenze onde creare più concorrenza tra i tassisti e per questa via° una riduzione dei prezzi a vantaggio dei cittadini,° a causa° dell´intesa siglata da Walter Veltroni, diverrà  carta straccia.

Aumenteranno sì i taxi in circolazione.

Ma anche le tariffe.

Hai capito la fregatura? 😉

° 

7 Responses to "Walter Veltroni ha trasformato la liberalizzazione delle licenze taxi in carta straccia"

  • Kaelidan says:
  • camelot says:
  • etienne64 says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Kaelidan says:
Leave a Comment