Convenzione sulle Riforme: se è cosa seria va fatta

Tricolore italiano foto

Parliamoci chiaramente: è interesse di tutto il Paese che Ds e Margherita da una parte, e Forza Italia e Alleanza Nazionale dall´altra, prendano una decisione comune.° 

Una decisione comune e condivisa sulla legge elettorale.

Se vogliamo rendere il bipolarismo definitivo e certo, i partiti maggiori dei due schieramenti devono dialogare e accordarsi.

Altrimenti rimarremo in balia dei Casini, dei Mastella, dei Di Pietro e dei Diliberto.

Il problema semmai è uno solo: è che si deve capire che questa volta, e diversamente da come andò a finire con la Bicamerale, un accordo lo si deve raggiungere davvero.

Le palle occorre cacciarle. E le carte devono essere messe tutte sul tappeto dall´inizio.

E´ impensabile che si riproponga quello spettacolo osceno che fu la Bicamerale.

Bisogna produrre risultati, questa volta.

Altrimenti si perde davvero la faccia.

° 

7 Responses to "Convenzione sulle Riforme: se è cosa seria va fatta"

  • camelot says:
  • laura says:
  • laura says:
  • laura says:
Leave a Comment