Un atto di dignità  da parte della sinistra estrema: lasci il governo

Manifestazione contro base Nato a Vicenza

La sinistra estrema, quella conservatrice, radicale, comunista e forse non democratica, continua con questa pagliacciata: siede al governo con partiti che hanno politiche antitetiche alle sue, scende in piazza a contestare i provvedimenti che non considera giusti, mai però che prenda una decisione risolutiva.° ° ° 

Se è tanto vergognoso l´ampliamento della base Usa a Vicenza, ma perché mai non abbandonare il governo Prodi?

Perché mai usare l´arma del ricatto e della minaccia, come quella di boicottare il rifinanziamento della missione in Afghanistan?

E soprattutto, perché mai la sinistra estrema non s´è ribellata quando con la Finanziaria si è portata la spesa militare ai massimi storici in Italia?

Lo so, me ne rendo conto: sono ripetitivo. Tuttavia per me la coerenza è tutto.

Trovo ipocrite e scellerate queste manifestazioni. Questi continui distinguo.

I metodi nazisti che molto spesso queste forze politiche usano per protestare (mi riferisco all´uso della violenza fisica, ovviamente).

Prenda atto la sinistra estrema, che questo governo non può ottenere il suo appoggio, e lo abbandoni.

Il Paese ha bisogno di certezza nell´operato di un esecutivo.

Ricordiamo che in primavera si svolgeranno le amministrative.

Per quella data, tutte le forze politiche vorranno avere maggiore visibilità  e accentuare le proprie posizioni.

Possiamo tollerare continue scosse telluriche di questo tipo?

Io credo di no.

Si prenda atto che la stagione di questo governo è finita, e si proceda al varo di un governo di larghe intese.

Con le sole forze democratiche esistenti in Parlamento.

Dunque tutte (e sempre che vogliano partecipare), eccezion fatta per Rifondazione Comunista e i Comunisti italiani.

E aggiungo: ci si metta d´accordo per una bella legge elettorale con cui tutte le forze estreme (a destra come a sinistra) – quelle che democratiche non sono – non possano partecipare alla ripartizione dei seggi, se non con un numero simbolico di poltrone, per garantire il “diritto di tribuna”.

Se proprio non si riesce ad introdurre il turno unico all´anglosassone, si faccia un bel doppio turno come esiste in Francia.

E si chiuda definitivamente questa pagina politica.

Non se ne può più!

° 

P.S.: un saluto a chi si è collegato a questo blog, dalla casa editrice dell´Unità . Presumo sia venuto qui per leggere il post sull´arresto del loro amministratore nonché editore: Giuseppe Mazzini. Che pensavate, cari voi dell´Unità , che il web tacesse sull’accaduto, come ha fatto tutta la stampa italiana? Vi è andata male. 😉

° 

45 Responses to "Un atto di dignità  da parte della sinistra estrema: lasci il governo"

  • Laura says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • camelot says:
  • Laura says:
  • camelot says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • camelot says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • camelot says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • camelot says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • Laura says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
  • camelot says:
  • Corvorossononavraiilmioscalpo says:
Leave a Comment