La sinistra alle prossime amministrative si presenterà  sotto mentite spoglie

Pannolini foto

La paura fa novanta, si sa. Ma forse anche novantuno, chi può dirlo.° 

Sta di fatto che a sinistra hanno talmente tanta paura di perdere le elezioni amministrative di primavera, che in alcuni casi hanno già  deciso di presentarsi senza simboli di partito.

Consapevoli del fatto che la Finanziaria impoverirà  buona parte della popolazione italiana (la quale si vendicherà  votando contro il centrosinistra), sono convinti di poterla fare franca, presentandosi sotto mentite spoglie.

E´ il caso della città  di Monza.

Qui si sfideranno il leghista Mariani, per il centrodestra, e il sindaco unionista Faglia.

Ma siccome tira aria di sconfitta, il centrosinistra ha deciso di presentarsi sotto le insegne della fantomatica “Federazione della Brianza”!

Via le margherite e le querce, le falci e martello e i soli che ridono, e avanti con l´ambiguità  e le liste fantasma!

Contenti loro.

Ma questa strategia non si fermerà  alla città  di Monza.

E verrà  estesa – dove più dove meno – a tutto il Nord.

Infatti il centrosinistra settentrionale vorrebbe prendere le distanza da quello romano: da quello della Finanziaria lacrime e sangue.

E per questo, altri tentativi come quello di Monza, sono già  all´esame.

La spiegazione la fornisce il deputato Ds, Daniele Marantelli:

E´ il tentativo di rivedere un giudizio molto diffuso nel settentrione che, a torto o ragione, vede la nostra coalizione nemica del benessere, sicurezza e meritocrazia“.

Ma no, ma quando mai!

Ma chi te l´ha raccontata questa storia? 😉

° 

Leave a Comment