La discesa in campo di Luca Cordero di Montezemolo

Luca Cordero di Montezemolo foto

Dunque, tra un anno scade il suo mandato ai vertici di Confindustria.° 

E tra gli analisti s´affaccia il sospetto che Luca Cordero di Montezemolo (di seguito: LCdM) voglia entrare in politica.

In che modo, è difficile dirlo.

Tuttavia oggi è intervenuto, fornendo il suo punto di vista sul come utilizzare l´extra gettito fiscale che il centrodestra ha lasciato in eredità  all´attuale governo.

E se è normale e quasi ovvio che abbia dichiarato questo:

Innanzitutto bisogna pensare a migliorare i conti pubblici, perchè errare è umano ma perseverare è diabolico, ed è questa la storia italiana“.

Più si abbassa il debito pubblico più le tasse potranno servire a dare servizi ai cittadini e non a ripianare il debito“.

Come cittadino e imprenditore mi auguro che si possa raggiungere l’obiettivo di crescita del 3%. L’importante è mettere la crescita al centro, con l’impegno di tutti“.

Non altrettanto scontata può giudicarsi questa dichiarazione:

Non è possibile che per i prestiti bancari dobbiamo dare in garanzia nostra suocera“.

Si riferiva alle famiglie, oltre che alle imprese.

E siccome LCdM di banche se ne intende, visto che lo appoggiano e lo finanziano abbondantemente, dal mio modesto punto di vista questa dichiarazione – condivisibilissima – ha un valore politico. Perché le grandi aziende (quelle che lui rappresenta) non hanno difficoltà  ad accedere al credito bancario.

Sono le famiglie e le piccole imprese, che in assenza di solide garanzie reali o personali, un credito di finanziamento dalle banche non lo vedranno mai.

Dunque per me, questa piccola sortita (apparentemente innocua) ha il sapore del primo pilastro di un´eventuale programma politico.

Staremo a vedere.

° 

8 Responses to "La discesa in campo di Luca Cordero di Montezemolo"

  • antonio germino says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Cachorro Quente says:
Leave a Comment