L´Unione vuole epurare Bruno Vespa

Bruno Vespa foto

La Rai andrebbe privatizzata, e sottratta alla Mafia partitocratica.° 

Alla spartizione dei Tg. E alla occupazione sistematica di ogni poltrona, poltroncina e strapuntino vario.

Ma i partiti stanno lì: forti e prepotenti.

Come forte e prepotente è la presenza degli statalisti di ogni risma e colore (nei due schieramenti politici, così come nella società ).

E dunque la Rai resta – e forse sempre resterà  – pubblica.

Pagata con i soldi nostri.

E usata per i fatti loro.

In tema di uso partitocratico dell‘emittenza pubblica, si segnala l´attività  di epurazione che in questi giorni va consumandosi a danno di Bruno Vespa.

Il conduttore di Porta a Porta, infatti, è oggetto di vessazioni e di boicottaggi nemmeno tanto velati.

La sua trasmissione è stata quasi cancellata da Rai International (infatti 3 puntate su 4 settimanali, non sarà  più possibile vederle sul satellite).

Il prossimo autunno, poi, dovrà  rinunciare ad almeno una puntata settimanale (almeno!).

E come se non bastasse, giusto qualche giorno fa, è arrivato l´editto di Fassino:

Credo sia una riduzione del pluralismo affidare per anni ad un unico conduttore il principale contenitore di approfondimento politico. La professionalità  di Vespa non è in discussione, ma mi auguro maggiore ricambio nella conduzione“.

Al che Vespa – nel migliore dei modi – gli ha replicato:

Lunedì Biagi, martedì Floris, giovedì Santoro, venerdì Riotta con Tv7, sabato Fazio, domenica Fazio, Annunziata, Dandini (ha dimenticato la Gabanelli e Minoli, ndr)…Tante voci e nessuna dalla parte dell´Unione. Ha ragione Fassino, Porta a Porta rappresenta una riduzione del pluralismo e Vespa va ridimensionato“.

Chiaramente, l´editto comunista di Fassino non ha incontrato solo favori nel centrosinistra.

Angelo Bonelli, dei Verdi:

Non è Vespa il problema ma l´assenza di pluralismo tematico di cui anche Fassino è responsabile“.

Enrico Boselli, dello Sdi:

Colpendo Vespa facciamo autogol, lo stesso errore di Berlusconi con l´editto bulgaro“.

Addirittura a sostengo del conduttore di Porta a Porta, s´è pronunciata Manuela Palermi. Senatrice del Pdci:

Vespa ha sempre garantito una presenza plurale offrendo con professionalità  ed equilibrio uno spazio a tutti i partiti“.

Solo Fassino non se n´è accorto.

In ogni caso solidarietà  a Bruno Vespa.

Anche se di sicuro nessuno gli metterà  il bavaglio.

Non sono così coglioni a sinistra (almeno non così tanto).

° 

9 Responses to "L´Unione vuole epurare Bruno Vespa"

  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Fra says:
  • Metafisico says:
Leave a Comment