Nichi Vendola e i 25.000 euro di stipendio

Nichi Vendola foto

L´impegno preso con gli elettori pugliesi era chiaro.° 

Basta leggere il manifestino elettorale sopra riproposto: “Diverso da quelli che oggi governano la Puglia”.

Talmente diverso si è dimostrato Nichi Vendola da chi lo ha preceduto (Raffaele Fitto), da lasciare in vita una leggina regionale (la n.1 del 2005) davvero infausta!

La norma in questione, infatti, stabilisce il modo mediante il quale debba essere calcolata la “diaria” spettante ai consiglieri regionali, agli assessori e al Presidente di giunta.

Ora, mente nelle altre Regioni d´Italia, la “diaria” è calcolata in percentuale di quella percepita dai parlamentari nazionali (4.003 euro), in Puglia la si calcola in percentuale della indennità  lorda mensile spettante agli eletti in Parlamento (11.703 euro).

Più precisamente la legge pugliese n.1 del 2005, statuisce che la “diaria” che spetta ai consiglieri e agli assessori regionali, debba essere pari al 36% dell´indennità  lorda dei parlamentari nazionali: e quindi pari a 4.213 euro mensili (come rendiconta Italia Oggi).

Ma non basta.

Perché sempre la leggina succitata prevede per il Presidente della Giunta regionale, una notevole deroga.

La diaria di quest´ultimo, infatti, deve essere aumentata – rispetto a quella percepita dai consiglieri e dagli assessori regionali – del 90% (dicasi 90%).

Sicchè, mentre un consigliere regionale pugliese percepisce per la voce “diaria” 4.213 euro mensili, il Presidente della Regione Puglia – per la stessa voce – incamera ben 10.532 euro al mese (inoltre questa voce non è soggetta ad imposizione fiscale)!

Ancora.

Siccome fin qui si è parlato di “diaria” (definibile, in estrema sintesi, come rimborso spese) ed ovviamente i consiglieri regionali – come anche gli assessori e il Presidente di Giunta – non percepiscono solo questa, vediamo allora l´altra voce fondamentale che contribuisce a definire lo “stipendio” di quest´ultimi.

In Puglia, come altrove, i consiglieri (gli assessori e il Presidente) percepiscono un´indennità  di mandato.

Che è pari al 90% dell´indennità  lorda mensile percepita dai parlamentari nazionali (11.703 euro): e quindi pari a 10.532 euro.

Sicchè, sommando quest´ultimo importo alla diaria spettante al Presidente di Giunta (14.745 euro), si scopre che il bravo Nichi Vendola – sicuramente in altro diverso dal suo predecessore, ma non in questo – percepisce la ragguardevole somma di 25.277 euro mensili!

Diverso sì, ma pur sempre eguale.

° 

52 Responses to "Nichi Vendola e i 25.000 euro di stipendio"

  • antonio says:
  • camelot says:
Leave a Comment