Brogli elettorali: lagnanze e dimenticanze della sinistra

Fulmine foto

Loro sono puliti. Sempre.° 

Immacolati.

Candidi come le nuvolette.

Dunque la storiella dei brogli elettorali che li avrebbero avvantaggiati, mal la digeriscono.

E ovviamente ribaltano le responsabilità : “sarà  una trappola approntata dal Caimano”, questo dicono.

Leggere per credere.

Dal sito di Sinistra Democratica:

“Di bufale architettate e poi sistematicamente smontate dall´uomo di arcore e dalla sua banda è piena, purtroppo, la storia recente del nostro paese: sono sicuro che in italia è successo di peggio, ma molto peggio, a danno dell´unione durante la famosa notte delle ultime elezioni!”.

Ma il massimo lo raggiunge questo qui:

“Qualcuno ha mai sentito parlare di bombe ad orologeria a scoppio ritardato e calcolato?

Qualcuno si sta accorgendo che il Governo del Kaimano aveva veramente occupato tutto, lasciando pozzi avvelenati prima di mollare la poltrona?

Possibile che non si riesca a capire che lasciandogli in mano il controllo di 5 reti e mezza delle TV, riesce ancora adesso, persino a vendere la merda per cioccolata e lui, carnefice delle Libertà , assassino della Democrazia e ladro della Giustizia, presentarsi nelle vesti di vittima e mai di carnefice?

Così, eE con in mano interi apparati dello Stato, vedi le lettere d´amore di sPio Pompa, o il deferente omaggio di quello speciale generale Speciale, assieme al Catriquaquarqraquà  e parte dei magistrati in vendita, (altro che toghe rosse?!?) e che lui acquistò al mercato del Cesarone, può ancora disporre di un 70 e più % del potere anche se dall´opposizione!

E noi continuiamo a gingillarci con sigle, simboli e dosaggi alchemici nell´illusione che i maestri del frazionismo ad uso personale, trovino la ricetta per la torta unitaria e perdiamo di vista i rischi dei rigurgiti autoritari che stanno affiorando.

Intanto, con la scusa della sicurezza, strumentalizzando terrorismo e criminalità  comune, mentre si fa passare in subordine la lotta agli evasori attaccando Visco, mentre gli alleati mafiosi, che da Dell´Utri, ai nipotini di Mangano, a Totò Vasa Vasa, vanno tenuti in sonno, ma non troppo per poi far scoppiare nei momenti opportuni dando loro attraverso TV e stampa dei pennivendoli e velinari assortiti ed al suo servigio, il modo di dire e disdire affermare e negare, enfatizzando o mettendo in sordina alle notizie attraverso una accorta e criminale regia?

Certo che l´allievo piduista ha superato il maestro andando di gran lunga al di la dello stesso piano di Gelli!

E per dimostrare il can can mediatico di questa bufala, potrei trovare una cinquantina di facsimili delle delle schede elettorali originali, e poi mi farò filmare mentre voto magari FI, o Lega, o AN, o UDC e magari un po´ per uno e poi dopo avere spedito la pellicola a qualche parente od amico all´estero, me la farò la farò rispedire indietro, in modo da inventare brogli, e magari lucrandoci anche sopra, perchè potrei chiedere il pagamento per la bufala, spacciata come scoop!”.

Eppure nelle sezioni del Pci, i “compagni” – come bene ha raccontato Claudio Velardivenivano “iniziati” ai brogli elettorali:

Il compagno Rubino, anziano militante della sezione 1°° maggio, mi avviò al master in militanza mettendomi uno spezzone di matita tra il medio e l´anulare. Lo avrei utilizzato alla prima scheda bianca intercettata“.

Più chiaro di così. 😉

° 

23 Responses to "Brogli elettorali: lagnanze e dimenticanze della sinistra"

  • Cristian says:
  • pietro says:
  • Giorgio says:
  • CHE says:
  • CHE says:
  • upl says:
  • sinistraSTOP says:
  • sinistraSTOP says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • sinistraSTOP says:
  • camelot says:
  • Cernobil says:
  • Alex says:
  • Pignolo says:
  • Cachorro Quente says:
Leave a Comment