Ode al Cacciari furioso

Massimo Cacciari foto

Massimo Cacciari è uno dei pochi uomini di pregio di cui disponga la sinistra nostrana.° 

Mente eccelsa e raffinata. Intellettuale e amministratore locale. Uomo pragmatico quantunque filosofo.

Gareggia per contendersi il primato di statista – del centrosinistra – con un´altra grande mente: Antonio Polito.

Oltre loro, il nulla.

Nulla di pensiero e di idee. Di cultura e di proposta politica.

Un festival della mediocrità , insomma.

Oggi, però,° il Sindaco di Venezia viene in rilievo per un episodio che potrebbe offuscarne l´immagine. Deteriorandola.

Pare, infatti, abbia avuto un alterco. E non solo verbale (ma non esistono prove fotografiche al riguardo).

Poco male, francamente. Anzi: molto bene.

La politica è passione e sincerità . Ragione e cuore.

E se ogni tanto si oltrepassa il limite della necessaria compostezza, lo si può anche accettare.

Meglio questo, del teatrino squallido e ipocrita di politici che in pubblico s´insultano, sì: ma calato il sipario, si scambiano abbracci e sorrisi.

Ché la politica è messinscena, per costoro.

Finzione e nulla in più.

Meglio il Cacciari furioso.

Molto meglio.

Anche perchè° qui si è sicuri che, recuperata la ragione e la serenità , Cacciari si scuserà  per il gesto.

° 

3 Responses to "Ode al Cacciari furioso"

  • sinistraSTOP says:
  • sinistraSTOP says:
  • camelot says:
Leave a Comment