Finanziaria 2008: 26 miliardi di spese in più. E il deficit schizza alle stelle

Romano Prodi foto

Una Finanziaria elettorale, quella che il Mortadella ha imbastito.° 

E che peggiora il bilancio dello stato.

Si pensi, ad esempio, ai 26 miliardi (di euro) di spese in più.

Senza i quali, il nostro deficit pubblico – quest´anno – avrebbe potuto attestarsi allo 0,8 rispetto al Pil. E invece arriverà  al 2,2. Alla faccia del risanamento e del rigore!

Non solo.

La modifica allo scalone Maroni – e il conseguente ritorno ai baby pensionati di 58 annici costerà , solo nel 2008, 1 miliardo e 656 milioni di euro. Pagati dai più giovani, ovviamente.

Poi c´è il capitolo “clientele“.

Ci si approssima al voto? L´Unione è sotto in tutti i sondaggi?

E quindi il Mortadella ha pensato bene di trasferire la bellezza di 13 miliardi di euro, agli enti locali.

Vale a dire lì dove si creano network clientelari, e dove si fanno regalie in cambio dei voti. In puro stile partitocrazia.

Però ci sono anche dei tagli, cari miei.

E sapete dove si operano?

Nei settori che il Mortazza considera irrilevanti: quello dell‘”ordine pubblico e sicurezza“. E quello della “difesa e sicurezza del territorio“.

Nel primo caso, si tagliano 101 milioni di euro.

Nel secondo, invece, 164.

Complimenti.

Aggregato su

Leave a Comment