Comunista sí, ma con un conto bancario nel Liechtenstein. Capitolo II: la confessione

Milva foto

La storiella del conto cifrato rinvenuto a Valduz, e intestato alla rossa – dentro e fuori – Milva, la si è già  raccontata.° 

Ieri, però, a questa piccola telenovela si è aggiunto un dettaglio: davvero interessante.

Una confessione. Resa a Il Giornale:

Mio marito mi diceva sempre di pensare alla vecchiaia, di accantonare qualcosa magari all´estero“.

E´ una vicenda di cui preferisco non parlare, anche perché chi mi segue in queste cose mi ha assicurato che è roba vecchia, prescritta“.

Beh, se è roba prescritta: allora vuol dire che di illecito si tratta! 😉

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .

° 

9 Responses to "Comunista sí, ma con un conto bancario nel Liechtenstein. Capitolo II: la confessione"

  • Gab says:
  • Andrea Torre says:
  • prefe says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • valerio says:
  • panoramix says:
Leave a Comment