Come si fa a votare per Rutelli?

Gianni Alemanno

Fossi un cittadino romano: non avrei esitazione a scegliere Gianni Alemanno.° 

Non solo perché evidentemente sono di destra (unicuique suum). Ma perché non potrei sopportare che un candidato – Francesco Rutelli – abbia scelto di candidarsi alla guida della mia città , solo per disperazione.

Solo per non ritornare ad essere un parlamentare semplice. Uno sfigato. Perché questo è il motivo per cui Cicciobello ha deciso di ripresentarsi.

Seconda ragione per cui sceglierei Alemanno.

Quest´anno, il debito del Comune di Roma – dopo circa 3 lustri di ininterrotto governo di centrosinistra -, è previsto arrivi a 8 miliardi di euro (link aggiornati non ne ho trovati: accontentatevi di questo e questo).

Sapete quanti sono 8 miliardi di euro?

Grosso modo il valore di una Finanziaria dello stato! Rendo?

Questa è l´eredità  materiale che grava sulla capoccia dei romani. E di questa eredità  – evidentemente – è responsabile anche Rutelli, visto che ha già  amministrato la Capitale.

Terzo motivo per cui direi sì ad Alemanno.

Roma – lo ha rilevato il Sole24Ore – è tra le città  con la più alta tassazione d´Italia: si piazza al quarto posto in valore assoluto!

Se si prende in considerazione il livello dell´Ici: è addirittura seconda.

Se si prende, poi, a riferimento una famiglia di 4 persone, con un reddito di 27.000 euro e una casa di 80 metri quadrati (limitando, poi, la valutazione alle nove città  più grandi del Paese): risulta in assoluto la città  più cara d´Italia!

Per non parlare, poi, della qualità  della vita (misurata valutando il rapporto tra imposizione fiscale e livello dei servizi erogati al cittadino): è cinquantunesima!

Come si può scegliere Rutelli – e quindi il “continuismo” – con questi risultati, per niente confortanti?

Scegliete Alemanno. Scegliete il cambiamento.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .

12 Responses to "Come si fa a votare per Rutelli?"

Leave a Comment