Carlo De Benedetti sta per licenziare Ezio Mauro (e non solo)

Ezio Mauro foto

Voci, boatos, pettegolezzi.° 

Insistenti, certo: ma pur sempre voci.

A quanto pare – lo riferisce Alessandra Ricciardi su Italia Oggi -, Carlo De Benedetti starebbe seriamente prendendo in considerazione l´ipotesi di licenziare Ezio Mauro: il direttore de La Repubblica (che ritornerebbe a lavorare negli Usa, come corrispondente).

Perché?

Perché il clima da “volemose bene” – da Terza Repubblica in nuce -, implica anche un cambio di rotta da parte della stampa. Quella di sinistra, in primis (cioè: tutta!).

Sicché l´Ingegnere, che da quel di´ ha smesso i panni del “nemico giurato” del Cavaliere: sarebbe intenzionato a suggellare l´avvio della nuova Era, consegnando lo scalpo di Mauro al CaW.

Al suo posto – dicunt – dovrebbe subentrare l´attuale direttore de Il Sole24Ore: quel Ferruccio De Bortoli, che nel ´94 – violando una miriade di leggi, in primis quella sul segreto istruttorio -, pubblicò in prima pagina sul Corriere della Sera, la notizia dell´avviso di garanzia a Berlusconi (quello recapitatogli al G7 di Napoli).

Sempre in tema e sempre Alessandra Ricciardi, riferisce che un cambio potrebbe esserci anche alla guida de La Stampa: traslocherebbe il prodiano Giulio Anselmi; e al suo posto subentrerebbe Mario Calabresi.

Ma non finisce qui.

Insistenti viepiù, infatti, si fanno le voci che vorrebbero anche la Rai al centro di grandi manovre di “assestamento” (sic).

E qui la situazione si fa molto più delicata: l´azienda è pubblica, ovviamente.

Sembrerebbe – racconta Marco Castoro su Italia Oggi – che i mammasantissima del centrodestra – ovviamente in accordo con Veltroni – stiano prendendo in esame due ipotesi: “cancellare” Santoro e la sua trasmissione (ipotesi caldeggiata da Uolter); oppure creare un nuovo format televisivo – da trasmettere sull´ammiraglia Rai -, da affidare ad un “Santoro di destra”. Non rido, solo per compassione!

Nel ruolo di novello Michelino in salsa berlusconiana, potrebbero cimentarsi diverse persone.

Circolano i nomi di: Maurizio Belpietro (potrebbe anche finire alla direzione del Tg1, al posto di Riotta), Mauro Mazza, Giuliano Ferrara (sic! Le Sacre Scritture in prima serata?), Gianluigi Paragone, Giovanni Masotti e Stefano Mensurati.

Un gradino più sotto – e con quotazioni più basse – si trovano altri giornalisti d´”area” : alla bisogna, utili anch´essi a rivestire i panni dell´anti-Santoro.

Si parla di: Luca Telese, Filippo Facci, Pietrangelo Buttafuoco e Marcello Veneziani.

Insomma, da quando Mara Carfagna è diventata Ministro della Repubblica: qualsiasi cosa è possibile.

P.S.: Paolo Mieli, invece, dovrebbe rimanere al suo posto.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .

21 Responses to "Carlo De Benedetti sta per licenziare Ezio Mauro (e non solo)"

  • Shadang says:
  • Max says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Shadang says:
  • Shadang says:
  • camelot says:
  • Shadang says:
  • paraffo says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • pietro says:
  • TL says:
  • Lexatus says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Shadang says:
  • Gab says:
  • camelot says:
  • INeuropa says:
Leave a Comment