Urlare non aiuta: l´opposizione continua a perdere consensi

Di Pietro e Veltroni foto

A quanto pare, la strategia scelta da Veltroni e Di Pietro, per fare opposizione – gli insulti, la voce grossa, il continuo accusare il governo di aver instaurato una sorta di Regime -, non produce gli effetti sperati. La minoranza parlamentare, infatti, non solo non guadagna consensi (virtuali). Ma addirittura ne perde.

A rivelarlo è un sondaggio elaborato da Consortium, per Affari Italiani.

Nicola Piepoli, ne illustra il contenuto:

Nel giro di quattro mesi c’è stata una divaricazione a favore della maggioranza di due punti, uno guadagnato dal Centrodestra e uno perso dalla principale coalizione di opposizione“.

Fino al 21 luglio la somma di Popolo della Libertà , Lega Nord e Mpa era 51%; ora, 6 ottobre, è 52%. Mentre attualmente la somma di Partito Democratico e Italia dei Valori è 37% contro il 38 del 7 luglio“.

Inoltre, sottolinea il sondaggista:

Secondo gli italiani siamo governati da un leader che sa decidere“.

All´opposto, nei confronti di Veltroni:

C’è una certa perplessità . Veltroni non decolla, non risale; anzi, tende lievemente a scendere“.

Per quel che riguarda i “consensi virtuali” del Pd, invece, occorre dire che mentre Consortium gli attribuisce un 32%, l´Istituto Coesis Resarch lo vede immobile al 28% (il Popolo della Libertà , invece, è stabilmente sopra il 40%).

A buon intenditor, poche parole.

Se volete, votate Ok.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .

21 Responses to "Urlare non aiuta: l´opposizione continua a perdere consensi"

  • Simone82 says:
  • camelot says:
  • pietro says:
  • tazock says:
  • Gab says:
  • nicola says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Gab says:
  • camelot says:
  • Simone82 says:
  • tazock says:
  • Valerio says:
Leave a Comment