Federalismo fiscale: Tremonti non fornisce cifre

Giulio Tremonti foto

Gli esponenti del Pd avevano rivolto alcune domande abbastanza semplici, all´inquilino di via XX settembre: “L´introduzione del Federalismo fiscale porterà  ad un aggravio della pressione fiscale? Avrà  un costo per il contribuente?”. Oggi è arrivata la risposta di Tremonti:° 

Difficile dare cifre, ma il federalismo non aggraverà  la crisi“.

Non sono formule meccaniche come nei sistemi semplici, ma compongono un sistema olistico come il corpo umano; interagiscono tra di loro essendo interdipendenti e coniugate. Le variabili che devono essere conteggiate per formulare il calcolo sono un numero elevatissimo“.

Nell’attuazione del federalismo terremo conto di questo vincolo esterno, ovvero il contesto di crisi. L’obiettivo del governo è che il federalismo non costituisca un fattore di intensificazione e prolungamento della crisi“.

Peggio di così non poteva rispondere, il Ministro dell´Economia.

La verità  è che l´introduzione del Federalismo fiscale avrà  un costo per il contribuente. Inevitabilmente.

E con ogni probabilità , questo costo sarà  sostenuto dai settentrionali più che dai meridionali.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .

13 Responses to "Federalismo fiscale: Tremonti non fornisce cifre"

  • ruys says:
  • camelot says:
  • pablo says:
  • camelot says:
  • Gianni says:
  • bruno says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Gab says:
Leave a Comment