E´ urgente che il Vaticano sconfessi il vescovo negazionista

Shoah foto

Shoah foto

“Non è cauto e non è saggio, da parte del Vaticano, che la abrogazione della scomunica dei vescovi lefebvriani della comunità  di San Pio X presti il fianco a una nuova polemica con gli ebrei. La revoca di un atto canonico emanato nel 1988, sotto Giovanni Paolo II, è ovviamente, in sé, un fatto interno nella vita della chiesa, e nessuno è autorizzato a metter bocca, tanto più che il prudente padre Lombardi, il gesuita che guida la sala stampa vaticana, ha precisato puntigliosamente che questo gesto non ha altri significati che quelli intrinseci”.

“Ma gli effetti non canonici di un provvedimento canonico dovrebbero essere vagliati con attenzione”.

“Il vescovo scismatico Richard Williamson, tra coloro che sono stati riaccolti nella comunione ecclesiastica romana, ha affermato: “Credo che non siano mai state le camere a gas”. E questo è un “credo” o un tipo di fede che nel dibattito storico e civile moderno si chiama “negazionismo” ovvero la decisione ideologica, non sostenuta da prove storiche e anzi contraddetta da prove documentali e testimoniali schiaccianti, di cancellare lo sterminio degli ebrei d´Europa dalla nostra comune memoria”.

Un atto di violenza al ricordo di milioni di discendenti delle vittime dei lager, e di brutale disconoscimento dei quella parte dell´identità  ebraica e israeliana che si è costruita nella custodia di quel ricordo in tutto il mondo”.

Qualche spiegazione agli ebrei è dovuta, se è vero che buttare di nuovo le braccia al collo a un vescovo che coltiva queste idee fideistiche sulla storia del Novecento può generare equivoci, incomprensioni, e perfino dolore in un contesto di dialogo profetico con gli ebrei che Roma ha avviato da decenni, partendo dal Concilio (…)”.

“Bisogna che in Vaticano qualcuno ai massimi livelli si prenda la briga di spiegare che la fede negazionista del vescovo (ex?) scismatico Williamson è un atto di arbitrio irrazionale, un riflesso mentale tipico di una tradizione antigiudaica che la chiesa petrina ha rigettato e rinnegato in toto. Tra i molti gesti di carità  e di verità  di cui è capace la chiesa, sia detto con umiltà  e sincerità , questo è oggi uno dei più urgenti” (Giuliano Ferrara).

Shoah foto

° 

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .

16 Responses to "E´ urgente che il Vaticano sconfessi il vescovo negazionista"

  • nicoletta says:
  • camelot says:
  • IoTomy says:
  • Simone82 says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • pablo says:
  • camelot says:
Leave a Comment