Testamento biologico: l’idratazione e l’alimentazione possono essere rifiutate?

Punto interrogativo foto

In materia di testamento biologico, una delle questioni più controverse è quella che riguarda l’idratazione e l’alimentazione artificiali: rappresentano semplici terapie o sono un sostegno vitale? Le si può rifiutare oppure no? 

Questo, il dilemma; affrontato in modo diverso nelle varie proposte di legge. Vediamo come, partendo da quella del Popolo della Libertà , firmata dall’esponente dell’Opus Dei, Raffaele Calabrò:

Articolo 5, comma 6:

“Alimentazione ed idratazione, nelle diverse forme in cui la scienza e la tecnica possono fornirle al paziente, sono forme di sostegno vitale e fisiologicamente finalizzate ad alleviare le sofferenze e non possono formare oggetto di Dichiarazione Anticipata di Trattamento“.

Passiamo all´emendamento presentato da Anna Finocchiaro, del Pd:

“L’idratazione e la nutrizione, indicate nelle diverse forme in cui la scienza e la tecnica possono fornirle al paziente, sono da considerarsi sostegno vitale e sono comunque e sempre assicurate al paziente in qualunque fase della vita. Nell’ambito del principio di autodeterminazione, nel rispetto dell’articolo 32, secondo comma, della Costituzione, è ammessa l’eccezionalità  del caso in cui la sospensione di idratazione e nutrizione sia espressamente oggetto della dichiarazione anticipata di trattamento“.

In ultimo, l´emendamento presentato da Francesco Rutelli (sempre del Pd):

“Alimentazione e idratazione sono forme di sostegno vitale e sono fisiologicamente finalizzate ad alleviare le sofferenze, non possono quindi essere oggetto di dichiarazione anticipata di trattamento. Nelle fasi terminali della vita o qualora il soggetto sia minore o incapace di intendere e di volere, la loro modulazione e la via di somministrazione, da commisurarsi alle aspettative di sopravvivenza, alle condizioni del paziente e alla necessità  di non dar corso ad accanimento terapeutico, debbono essere il frutto di una interazione e comune di valutazione tra il medico curante, cui spetta la decisione finale, l’eventuale fiduciario ed i familiari“.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà .


Tags: , , , ,

14 Responses to "Testamento biologico: l’idratazione e l’alimentazione possono essere rifiutate?"

  • Pietro says:
  • camelot says:
  • alfio says:
  • ale says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • ale says:
  • camelot says:
  • Polìscor says:
  • camelot says:
  • ellekappa says:
  • camelot says:
Leave a Comment