Franceschini dialoga con l’aldilà

“Gentile Signora Vittoria,
sono Dario Franceschini, il segretario del Partito Democratico. Le scrivo perché conosco bene la situazione in cui si trovano oggi tante famiglie e perché voglio prendere con Lei, direttamente, un impegno.

Da qualche mese a questa parte, con il nostro Paese immerso in una crisi economica grave e profonda, la vita si è fatta ancora più difficile. Sa perfettamente di cosa parlo, perché sono cose che La riguardano in prima persone o che toccano da vicino persone a Lei care.

Con la pensione o lo stipendio di sempre non si riesce più a star dietro ai prezzi che salgono quando si fa la spesa. Poi ci sono i costi per la casa, le bollette e si temono sempre gli imprevisti.

Magari si vorrebbe aiutare i propri figli o i propri nipoti, perché pensando a loro le preoccupazioni sono tante: se troveranno mai un lavoro che non sia così precario, se dopo aver fatto tanti sacrifici per farli studiare si potrà finalmente vederli sereni e soddisfatti, se questi ragazzi riusciranno a sposarsi e ad avere i soldi per l’affitto o meglio ancora per un mutuo.

Le donne italiane hanno faticato tanto nella vita. Lavorando, in casa e fuori casa e sempre occupandosi della famiglia, sempre colmando le assenze di noi uomini. Ogni giorno. In mille occasioni.

Il mio impegno nei Suoi confronti è affinché la politica Le restituisca almeno in parte, la parte più grande possibile, questa fatica e questa sua generosità. Con leggi che aiutino concretamente le donne e le famiglie italiane.

Le chiedo di votare il Partito Democratico alle elezioni del 6 e 7 giugno per il Parlamento Europeo e di indicare, tra le sue preferenze, almeno una delle tante donne nelle nostre liste.

Per darci la forza di cambiare le cose Le chiedo di dare fiducia a me e al mio partito.

Metteremo ogni nostra energia per sconfiggere le ingiustizie e le disuguaglianze che vediamo ogni giorno e che gridano vendetta.

La saluto, augurando ogni bene a Lei e ai suoi cari.
Dario Franceschini”.

La Signora Vittoria cui si rivolge Franceschini, è mia nonna. Che oggi ha ricevuto la lettera.

Peccato, però, sia morta nel 2003.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

17 Responses to "Franceschini dialoga con l’aldilà"

  • Claudio says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • Fra says:
  • camelot says:
  • frescone17 says:
Leave a Comment