Trans-gate: altri due politici nel tritacarne

Ventilatore

La situazione è questa.

I pm che stanno indagando sull’affaire Marrazzo, potrebbero decidere di ascoltare altri due politici. I quali, secondo quanto riferiscono alcuni quotidiani (Libero e Il Giornale), in passato sarebbero stati fatti oggetto, al pari dell‘ex governatore del Lazio, di ricatti e di tentativi di estorsione perché soliti frequentare anch’essi prostitute transessuali.

Gli inquirenti vorrebbero vederci chiaro, e capire se esista un “network di ricattatori” che ruota attorno al mondo della prostituzione trans. Da qui, l’esigenza di raccogliere la testimonianza dei due politici. La cui identità, a quanto pare, è già nota: si parla di un esponente del centrodestra, che addirittura potrebbe far parte del governo; e di un influente politico del centrosinistra, il cui nome sarebbe circolato nei giorni scorsi come possibile candidato alla presidenza della Regione Lazio.

Altra merda nel ventilatore.

Aggiornamento delle 19.16:

Un direttore di giornale, un ministro, un ex ministro, un’altra importante figura apicale della politica italiana: sarebbero questi, secondo indiscrezioni giornalistiche, i quattro personaggi in cerca di autore (e di divertimento) finiti nel tritacarne di Via Gradoli“.

Leggi altre news su per il Popolo delle Libertà.



Tags: , ,

23 Responses to "Trans-gate: altri due politici nel tritacarne"

  • moni says:
  • camelot says:
  • cat says:
  • camelot says:
  • ruys says:
  • camelot says:
  • ruys says:
  • gino says:
  • ale says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • ruys says:
  • camelot says:
  • Augusto says:
  • camelot says:
  • Augusto says:
  • ruys says:
  • camelot says:
  • camelot says:
  • Augusto says:
  • camelot says:
  • MrHyde82 says:
Leave a Comment